Venerdì, 7 Maggio 2021
TORINO

"Poveri" con ville e auto di lusso: 65 denunce

I falsi poveri scovati dalla Guardia di Finanza nella provincia di Torino avevano case al mare, terreni e macchine di lusso che non dichiaravano. Ricevevano assegni di maternità e riduzioni sulle tasse scolastiche

Nullatenenti soltanto sulla carta. Le 65 persone denunciate dalla Guardia di Finanza di Torino, in realtà passavano le vacanze al mare nelle loro ville in Sardegna, sfrecciavano su auto di grossa cilindrata e investivano persino in titoli e assicurazioni.

I "finti poveri", tutti residenti nei territori torinesi del Canavese, Ciriacese e delle Valli di Lanzo, dichiaravano il falso nelle autocertificazioni, attestando di avere redditi familiari vicini allo zero e di essere quasi nullatenenti. In questo modo avevano diritto a riduzioni su tasse scolastiche, assegni di maternità e quant'altro, destinati a chi ha meno.

La realtà però era ben diversa. Dai controlli incrociati effettuati grazie alle numerose banche dati a disposizione della Guardia di Finanza, si è scoperto che molti di loro possedevano lussuose ville in Sardegna o in altre località balneari e altri beni di lusso quali macchine o terreni che, a quanto dichiaravano, non possedevano.

Tutte le persone identificate dalla Guardia di Finanza sono state denunciate per falsità ideologica finalizzata alla truffa e all'indebita percezione di contributi pubblici. Proprio gli enti pubblici interessati dalle truffe avvieranno un'azione di restituzione delle somme indebitamente percepite. (da TorinoToday)

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Poveri" con ville e auto di lusso: 65 denunce

Today è in caricamento