Sabato, 25 Settembre 2021
SALUTE

Cannabis terapeutica, in Toscana "libertà di prescrizione medica"

La delibera della Regione prevede l'inizio delle terapie nelle strutture ospedaliere. E dopo il ricovero via libera alla consegna dei farmaci necessari

In Toscana tutti i medici possono prescrivere le preparazioni terapeutiche a base di cannabis, nei limiti previsti dalla normativa nazionale vigente, e la prescrizione e l'inizio del trattamento deve essere eseguita in strutture ospedaliere (o assimilabili) del servizio sanitario regionale. 

E' quanto prevede una delibera della Regione Toscana che detta le regole per la somministrazione della cannabis terapeutica. 

Nel caso in cui ci sia necessità di proseguire il trattamento farmacologico anche dopo la degenza in ospedale, stabilisce la delibera, il medico o la struttura possono attuare una dimissione assistita del paziente e provvedere direttamente alla consegna dei farmaci ritenuti necessari al proseguimento della terapia farmacologica. 

"Le farmacie ospedaliere - specifica una nota della Regione - devono attivare tutte le procedure relative all'acquisto o all'importazione delle sostanze medicinali e all'allestimento dei preparati magistrali". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannabis terapeutica, in Toscana "libertà di prescrizione medica"

Today è in caricamento