Giovedì, 16 Settembre 2021
CRONACA / Milano

Salgono a tre le vittime di Mada Kabobo

Questa mattina è morto anche il pensionato Ermanno Masini. Diventano così tre le persone uccise dalle picconate di Mada Kabobo a Milano. Gli amici del 21enne morto ieri scrivono a Pisapia: "Fermare la spirale di violenza"

MILANO - Non ce l'ha fatta neanche lui, troppo gravi le ferite inferte con il piccone da Mada Kabobo.

TERZA VITTIMA - Il 64enne pensionato Ermanno Masini è deceduto poco prima delle 8 di questa mattina all'ospedale Policlinico di Milano dove si trovava in coma dopo essere stato ricoverato in condizioni gravissime da sabato scorso, quando era stato preso a picconate in testa dal cittadino ghanese Mada Kabobo mentre stava portando a spasso il cane vicino casa in zona Niguarda.

Masini, di origini modenesi, è la terza vittima della follia di Kabobo: il 40enne Alessandro Carolè era deceduto subito, mentre ieri si era spento in ospedale il 21enne Daniele Carella.

PARLA KABOBO: LE PRIME AMMISSIONI

IL DOLORE - Cristian è il fratello gemello di Daniele Carella. Oggi dice: "Sono morto anch'io". E' una famiglia distrutta. Il papà Savino ha visto l'omicidio del proprio figlio. Sabato c'era, erano insieme. "Ci metto un minuto", ha detto a Daniele e si è poi allontanato per una consegna. Quando è tornato, il piccone di Kabobo si abbatteva contro Daniele.

IL VIDEO DELLA FOLLE AGGRESSIONE

LA VIA - Attraverso le pagine del Corriere della Sera gli amici di Daniele Carella hanno inviato una lettera al sindaco Giuliano Pisapia. "Anche se la rabbia serpeggia tra noi, vogliamo fermare la spirale di violenza. Per questo pensiamo che il modo migliore per farlo sia un segnale della sua Amministrazione. E cioè che la via in cui viviamo, che ora non è più la stessa, cambi nome. Via Daniele Carella". Ora si chiama via Graf, a Quarto Oggiaro, quartiere di periferia dopo il Niguarda.

PERICOLO DI FUGA - Già da ieri per decisione del gip di Milano, Andrea Ghinetti, intanto, Mada Kabobo resta in carcere. Il giudice per le indagini preliminari ha fatto riferimento al pericolo di reiterazione e di fuga. Il 31enne ghanese è stato arrestato per omicidio, tentato omicidio e rapina perchè ad alcune delle vittime avrebbe preso il cellulare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salgono a tre le vittime di Mada Kabobo

Today è in caricamento