Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Brescia

Trombe d'aria nella Bassa: cascine e case distrutte, danni per due milioni di euro

Raffiche di vento di oltre 150 chilometri orari in alcune zone della Pianura Padana

Foto Facebook - Associazione meteopassione.com

Rischia di essere milionaria la conta dei danni provocati da almeno tre trombe d'aria abbattutesi in Lombardia, con raffiche di vento di oltre 150 chilometri orari. Gli epicentri nel cuore della Pianura Padana: nella Bassa Bresciana, nella Bergamasca e nel Cremonese. Questi i Comuni più colpiti: Campagnola Cremasca, Casaletto Vaprio e Treviglio. E nel Bresciano soprattutto Leno, le sue frazioni Milzanello e Castelletto, e poi Milzano, Cigole e Pavone Mella. Oltre due milioni di euro: questa sarebbe ad oggi la prima conta dei danni nel territorio di Leno. E potrebbe non essere ancora finita: un milione di euro solo a Milzanello, dove una cascina è andata completamente distrutta, e altre due parecchio danneggiate. Ferite profonde per l'azienda agricola Bellomi: la stalla è andata in parte abbattuta, il tetto scoperchiato, gli animali feriti.

Come riporta BresciaToday, le raffiche di vento fortissime (in due ondate) hanno abbattutto il muro della stalla, dove c'erano gli animali (sembrava potessero essere rimasti schiacciati, invece sono stati feriti dalla forza del vento) e due dipendenti dell'azienda, per fortuna illesi. Scoperchiato il tetto, così come sono state scoperchiate altre due cascine confinanti. Ingenti danni anche a Castelletto di Leno, dove è stato colpito soprattutto il centro abitato: sarebbero almeno una ventina le case danneggiate. Anche la chiesa parrocchiale rientra nel lungo elenco degli edifici danneggiati: fortunatamente non ci sarebbero danni strutturali. Ma è stata comunque momentaneamente dichiarata inagibile.

Il vento ha fatto saltare le tegole, le coperture dei tetti, i capanni agricoli, alberi e segnali stradali. Tra le tante si registra anche una piccola emergenza ambientale: la tromba d'aria ha sollevato il tetto in amianto di un capannone, spargendo così le "spore" nocive in tutto il paese. Sono stati fatti intervenire una decina di operai specializzati. A Cigole, Pavone e Milzano è saltata la luce per ore: il blackout si è protratto fino alle 20 (la tromba d'aria è passata alle 17). Lungo il percorso del vento si registrano danni ad allevamenti e aziende agricole, silos e impianti d'irrigazione, reti di serre e frutteti, automobili e tubature. Uno scenario da apocalisse.

La notizia e le foto su BresciaToday
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trombe d'aria nella Bassa: cascine e case distrutte, danni per due milioni di euro

Today è in caricamento