Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Brescia

Trovato morto Kuma, il cane mascotte dei bimbi: "Massacrato di botte"

Lo splendido esemplare di pastore tedesco è stato ritrovato senza vita sotto un mucchio di rami e sterpaglie. Indagano i carabinieri

Il cane Kuma (Foto da Facebook)

Dopo Kaos, un altro cane finisce, purtroppo, sulle pagine di cronaca nera. “Il pastore tedesco Kuma era scomparso da due settimane, è stato ritrovato a pochi metri da casa sua sotto un cumulo di sterpaglie e rami tagliati, con il cranio fracassato e il corpo massacrato dalle botte”: questa la denuncia arrivata in una nota di Riccardo Manca, vice presidente della onlus Animalisti Italiani.

“Kuma, che tutti chiamavano 'il gigante buono' - spiega - era la mascotte dei bambini che frequentano il campus di equitazione di Bassano Bresciano: giocava con loro durante il giorno, li accompagnava durante le passeggiate e condivideva persino il pranzo, alla ricerca di briciole sotto al tavolo. I bimbi lo adoravano, gli hanno scritto persino delle lettere e ora piangono per la sua scomparsa. Kuma ha subito una violenza inaudita da un criminale che ci auguriamo venga individuato quanto prima e assicurato alla giustizia”.

“Questo ennesimo atto di crudeltà - ha fatto eco Rinaldo Sidoli, dirigente di Animalisti Italiani onlus - deve spingere il Governo ad inasprire con urgenza le pene verso chi maltratta gli animali garantendo maggiore tutela e rispetto a fatti gravi non ancora adeguatamente perseguiti. L’esercizio della violenza sugli animali, a nostro avviso, è stato scarsamente contrastato e arginato in passato per l’esiguità delle sanzioni previste. Purtroppo chi ha una condanna di non oltre 5 anni non sconta la pena; lo prevede una norma inserita nel codice penale nel 2015, la cui finalità doveva essere quella di svuotare le carceri ma che, di fatto, ha avuto l’effetto di consentire a molti criminali di farla franca”.

Il pastore tedesco era scomparso lo scorso 24 luglio. La carcassa dell'animale, ritrovata nella giornata di domenica 5 agosto, giaceva sotto un cumulo di sterpaglie e rami tagliati, a pochi passi dalla cascina da dove si sarebbe allontanato: il cranio fracassato e il corpo massacrato dalle botte. Immediatamente è scattata la chiamata ai carabinieri di Verolanuova, ai quali la donna si era già rivolta il giorno della scomparsa, per denunciare il furto del cane. A loro il non facile compito di risalire all'autore del probabile massacro.Prima però il medico legale deve stabilire con esattezza le cause della morte, per questa ragione la carcassa del pastore tedesco è stata trasportata all'istituto Zooprofilattico di Brescia, dove nelle prossime ore sarà eseguita l'autopsia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto Kuma, il cane mascotte dei bimbi: "Massacrato di botte"

Today è in caricamento