rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Accuse pesanti / Brescia

La maxi truffa sul bonus facciate: sequestrati 670 milioni di euro

Coinvolti venti soggetti e società operanti in diverse città italiane. Sequestrati anche 50 milioni di euro tra beni e disponibilità finanziarie

Immobili "fantasma" e lavori di ristrutturazione mai eseguiti per generare crediti d'imposta falsi da cedere a terzi e generare dunque profitti. È questo, secondo le accuse, lo schema della truffa scoperta dalla guardia di finanza di Brescia sul bonus facciate, l'agevolazione fiscale che consiste in una detrazione d'imposta delle spese sostenute per interventi finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna degli edifici. Le indagini delle fiamme gialle bresciane, su delega della procura di Roma, hanno portato al sequestro d'urgenza di 670 milioni di euro di crediti d'imposta ritenuti fasulli e prossimi alla cessione, nonché di 50 milioni di euro tra beni e disponibilità finanziarie di venti soggetti e società operanti nelle province di Roma, Bologna, Pistoia, Salerno, Rimini, Verona, Napoli, Isernia, Macerata, Avellino, Frosinone e Bolzano.

Il sequestro urgente, secondo quanto spiegato in una nota ufficiale della procura di Roma che coordina l'inchiesta della guardia di finanza di Brescia, si è reso necessario per evitare che questi crediti ritenuti fasulli "fossero introdotti nel circuito economico legale e portati indebitamente in compensazione". Secondo quanto emerso nel corso delle indagini, infatti, i crediti sono ritenuti fasulli dalla Gdf perché creati appositamente da società "cartiere" che però non risulterebbero proprietarie di nessun immobile.

Di conseguenza, sempre secondo le accuse, i relativi lavori di ristrutturazione di questi immobili non sarebbero mai avvenuti. Oltre alle ipotesi di reato per truffa e indebite percezioni a danno dello Stato, per i soggetti coinvolti nelle indagini si profilano anche le ipotesi di accusa di riciclaggio, reimpiego in attività economiche e autoriciclaggio dei proventi illeciti. Le indagini proseguono, fanno sapere le fiammegGialle, per individuare il ruolo di eventuali altri soggetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maxi truffa sul bonus facciate: sequestrati 670 milioni di euro

Today è in caricamento