Truffa del gratta e vinci: il tabaccaio ora è nei guai

La truffa svelata da un piccolo particolare sul tagliando che ha portato i clienti a chiamare i Carabinieri e scoprire che il gestore di una tabaccheria di Brescello in provincia di Reggio Emilia metteva in vendita solo i gratta e vinci 'perdenti'

Foto di archivio Ansa

La fortuna è cieca ma il tabaccaio ci vedeva benissimo tanto che ad un 25enne bastava grattare leggermente il biglietto del gratta e vinci per capire se fosse vincente e tenerlo per sé.

Una truffa in piena regola perché agli ignari acquirenti erano poi venduti i tagliandi non vincenti. E sono stati proprio alcuni clienti ad avvertire i Carabinieri dopo aver scoperto i tagliandi manomessi.

Tutto è successo in una rivendita di Brescello in provincia di Reggio Emilia. Come accertato dai militari il titolare dell’attività grattava leggermente il biglietto nel punto in cui può essere rivelato il codice che consente alla strumentazione elettronica del rivenditore di verificare se il tagliando è vincente o meno. Come riporta l'agenzia Dire, individuati quelli che avrebbero permesso di incassare, li teneva per sé versando l’importo dovuto per l’acquisto in modo da non destare sospetti. Infine metteva in vendita solo i gratta e vinci di cui aveva già accertato la mancata vincita.

La truffa è stata scoperta da alcuni clienti che, essendosi accorti del codice a barre manomesso, hanno chiesto spiegazioni al barista che, scusandosi per l’inconveniente, li ha risarciti del costo del biglietto. I Carabinieri hanno poi proceduto con accertamenti sequestrando 52 “gratta e vinci” con il codice abraso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da verifiche con gli uffici deli Monopoli è emerso anche come tali biglietti fossero stati validati in date antecedenti il giorno del sequestro e pertanto non potevano essere messi in vendita. Infine sono risultate alcune vincite riscosse dallo stesso barista. Dopo aver denunciato l’esercente i Carabinieri stanno cercando di stabilire l’ammontare complessivo degli introiti che ha percepito indebitamente e di identificare eventuali ulteriori clienti truffati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: un 5stella vince 1.952.527 euro

  • Nuovo Dpcm, ci siamo (quasi): le regole in vigore dal 10 agosto, cosa cambia per gli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 8 agosto 2020

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 4 agosto 2020

  • Il cambiamento di Gianni Sperti: “Superare il pregiudizio è stata la vittoria più grande”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento