rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Chiesa

Papa Francesco malato, la casa di cura conferma: "Viaggio urgente di Fukushima a gennaio"

La clinica San Rossore conferma il viaggio urgente fatto dal chirurgo in Vaticano. Nessun complotto o secondo fine dietro alla decisione di dare al mondo la notizia: "Perchè la malattia è ammessa solo se non se ne può fare più a meno?". Ma ci sono foto "ritoccate": è polemica

Dopo il clamore suscitato ieri dalla notizia di un presunto tumore benigno al cervello ("una macchia scura"), i giornali di tutto il mondo oggi dedicano ampio spazio a Papa Francesco. Tra smentite e ipotesi di complotto, Quotidiano Nazionale non molla la presa e ribadisce la fondatezza della notizia sottolineando che la clinica San Rossore di Pisa conferma il viaggio urgente fatto dal chirurgo Fukushima, a gennaio, in Vaticano. Fu lo stesso Fukushima a chiedere "se potevamo aiutarlo a raggiungere urgentemente Roma", riferisce il presidente della casa di cura toscana, Andrea Madonna. "Siamo stati noi a fornire l'elicottero al professore", precisa.

LA VISITA - Subito dopo essere atterrato all'aeroporto di Roma, il neurochirurgo ha raggiunto il Vaticano. "Mi è stato permesso di fare delle riprese fotografiche che normalmente non vengono permesse", si legge sul blog del neurochirurgo. Ciò testimonierebbe il rapporto confidenziale con l'ambiente della Santa Sede. Dopo la visita in Vaticano, in cui secondo QN avrebbe diagnosticato il piccolo tumore benigno al Santo Padre, il professor Fukushima ha fatto un'operazione dimostrativa al l'ospedale San Filippo Neri. Il 30 gennaio ha poi preso un treno ad alta velocità per Napoli e da lì ha proseguito per Salerno.

RAPPORTO STRETTO - E' un rapporto molto stretto quello tra la Casa di Cura San Rossore e Fukushima. "Un’importante collaborazione – spiega Madonna – che dura da 5-6 anni ed è stato il dottor Gaetano Liberti, neurochirurgo dell’azienda ospedaliero-universitaria pisana che opera con noi in regime di extramoenia, a presentarmelo. Fukushima è un genio e Liberti è uno dei suoi allievi prediletti. Sono onorato che abbia scelto la nostra clinica come sua base in Europa. Nell’arco dell’ultimo anno avrà prestato la sua consulenza su un trentina di pazienti, sempre con Liberti come primo operatore".

LA CONFERMA - "Fukushima, che è un luminare mondiale – aggiunge Madonna –, mi chiese l’elicottero per andare, urgentemente, a Roma e poi ho appreso che è stato dal Papa".

Il viaggio di Papa Francesco negli Stati Uniti

NESSUN COMPLOTTO - Pier Francesco De Robertis, direttore della "Nazione", smentisce che ci siano complotti o secondi fini dietro alla decisione di dare al mondo la notizia. Nel suo editoriale di oggi scrive: "Al pari di tutti i grandi della terra, i papi sono sempre sani, e la malattia è ammessa solo se non se ne può fare più a meno. Ricordiamo tutti come l’allora portavoce vaticano Navarro Valls pronunciò la parola «Parkinson» quando ormai del morbo che affliggeva da anni pubblicamente Giovanni Paolo II erano edotti anche i bambini di prima elementare".

FOTO RITOCCATE - Perchè ritoccare le foto? Se lo chiedono in tanti. Le foto che ritraggono Takanori Fukushima con il Papa al termine dell'udienza generale del primo ottobre 2014 sul sagrato di San Pietro sono ritoccate. Le aveva pubblicate lo stesso neurochirurgo con enfasi sul suo blog, a tu per tu con Francesco. Ma come dimostrano le immagini ufficiali sull'Osservatore Romano la realtà è molto differente: Fukushima è circondato da decine di fedeli, non è a colloquio con il Papa da solo.

640-4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco malato, la casa di cura conferma: "Viaggio urgente di Fukushima a gennaio"

Today è in caricamento