rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
La tragedia / Brescia

Mostra il fucile da caccia e parte un colpo: padre uccide la figlia di 15 anni

Il dramma in provincia di Brescia: per la giovane vittima non c'è stato nulla da fare

Viola, uccisa da un colpo di fucile in casa: a sparare è stato il fratellino

Un colpo partito all'improvviso, con tutta probabilità per errore, mentre mostrava il fucile da caccia ad alcuni parenti. Un colpo che nella sua traiettoria ha incontrato Viola, una ragazzina di 15 anni, figlia del proprietario dell'arma. La tragedia si è consumata ieri attorno alle 16:30 nell'abitazione di Roberto Balzaretti, in via Boschette a Portese, frazione di San Felice al confine con Salò, nella provincia di Brescia

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, si è trattato di un evento accidentale. L'uomo era in casa con la moglie, la figlia di 15 anni e il figlio di 12 anni quando è accaduta la tragedia. Erano circa le 17.30 quando il colpo è partito dall'arma, che era legalmente detenuta, e ha raggiunto la ragazza, che è morta poco dopo. Sul caso indagano i carabinieri di Brescia che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

Giunti nell'abitazione i soccorsi, l'automedica e un'ambulanza dei Volontari del Garda, non hanno potuto fare altro che constatare la morte di Viola Balzaretti. Mentre Roberto Balzaretti veniva condotto in caserma gli uomini della Sis, sezione investigativa scientifica dei Carabinieri, accompagnati dal pm Francesco Carlo Milanesi, hanno effettuato un sopralluogo sul luogo dove è avvenuta la tragedia. Il fucile dal quale è stato esploso il colpo è stato messo sotto sequestro. Al momento non ci sarebbe alcun dubbio sulla natura accidentale di quanto accaduto. La salma della 15enne è stata portata in obitorio all'ospedale Civile di Brescia, in attesa degli accertamenti medico-legali.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostra il fucile da caccia e parte un colpo: padre uccide la figlia di 15 anni

Today è in caricamento