Martedì, 2 Marzo 2021

"Ogni bambino è vita": la campagna dell'Unicef per l'assistenza sanitaria per i neonati

Ogni anno 2,6 milioni di neonati nel mondo muiono prima di compiere il primo mese di vita. Eppure esistono le misure che consentirebbero di prevenire queste tragedia. L'Unicef lancia una campagna di sensibilizzazione, inaugurata da una mostra a Roma

Ogni anno nel mondo  2,6 milioni di neonati muoiono prima di compiere il loro primo mese di vita, 7.000 ogni giorno. Un milione di essi emette il primo e l’ultimo respiro poco dopo essere venuto alla luce e i primi 28 giorni di un neonato sono anche i più pericolosi, soprattutto in alcune aree del mondo: circa metà di tutte le morti infantili (0-5 anni) avvengono proprio in questo primissimo periodo.

Eppure esistono misure (per lo più a basso costo) che consentirebbero di prevenire quasi tutte queste tragedie: abbiamo le capacità e l’esperienza affinché il primo giorno di vita di un bimbo non diventi anche l’ultimo. L'Unicef, che lavora affinché ogni mamma e ogni bambino, soprattutto i più vulnerabili, ricevano assistenza sanitaria pre e post natale di qualità fin nei più remoti villaggi, ha lanciato la campagna "Ogni bambino è vita" (Every Child ALIVE) per sensibilizzare l'opinione pubblica e raccogliere fondi a beneficio dei programmi dell'organizzazione per la sopravvivenza neonatale.

Evento di lancio della campagna italiana è l'omonima mostra che verrà inaugurata oggi nella Galleria Alberto Sordi di piazza Colonna a Roma, a pochi passi da Montecitorio, e che rimarrà visibile al pubblico, gratuitamente, fino al 7 giugno, grazie alla collaborazione e al sostegno di Sorgente Group.

La mostra ha per protagoniste le immagini che testimoniano straordinarie storie di sopravvivenza, catturate in Perù, Bangladesh, Mongolia e Mali dall'obiettivo di Ilvy Njiokiktjien, 

In collaborazione con l'Unicef, la celebre fotografa olandese ha visitato tre continenti per raccontare attraverso le sue immagini la grazia dei primi momenti di vita e mostrare che soluzioni semplici come acqua potabile, disinfettanti e antibiotici possono salvare la vita dei neonati.
Ilvy Njiokiktjien ha lavorato in molte parti del mondo, soprattutto in Africa. Come fotografa di notiziari e documentari, si occupa di attualità e di questioni sociali contemporanee. I suoi lavori sono apparsi su Der Spiegel, Telegraph Magazine, The New York Times e l'Espresso. 

Tra i vari  riconoscimenti ricevuti, un premio Canon AFJ, un premio World Press Photo Multimedia nel 2012 con il corto Afrikaner Blood – incentrato su una storia di odio razziale istigato nei giovani adolescenti afrikaner da un veterano dell'esercito sudafricano ai tempi dell'apartheid.

La campagna ha il patrocinio di FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri), SIGO (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia) e FNOPI (Federazione Nazionale  degli Ordini delle Professioni Infermieristiche).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ogni bambino è vita": la campagna dell'Unicef per l'assistenza sanitaria per i neonati

Today è in caricamento