rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Per il vizio del gioco / Napoli

La donna finita nelle mani degli usurai: dal prestito di 500 euro alle rate mensili da 1.700

L'incubo di una 45enne che ha anche prosciugato le pensioni dei genitori per fare fronte ai debiti. Dopo 5 anni ha denunciato la sua aguzzina, che è stata arrestata

Il vizio del gioco le portato via tutto ed era finita nelle mani degli usurai, trovandosi a pagare rate mensili anche di 1.700 euro. Una donna di 45 anni della provincia di Napoli, dopo cinque anni, ha trovato il coraggio di denunciare ed è scattato un arresto. In manette è finita una 44enne di Villaricca già nota alle forze dell'ordine.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la vittima inizialmente ha chiesto un prestito 500 euro. Ne sono seguiti altri, per un periodo di tempo saldati nonostante i tassi d'interesse sproporzionati. Il vortice del gioco e quello dei debiti ha portato la donna a una rata mensile di 1.700 euro. Per colmare il debito ha chiesto ancora altro denaro, sempre alle stesse condizioni, dando fondo alla pensione dei genitori anziani.

Le minacce ricevute dalla donna, in crescenti difficoltà, sono però diventate tali da spingerla alla denuncia. I carabinieri della stazione di Qualiano hanno segnato le banconote e organizzato un incontro al quale avrebbero partecipato la vittima e un suo parente. Alla consegna del denaro, anche se insufficiente a coprire l'enorme debito accumulato, l'intervento dei militari. Sequestrato anche un "libro mastro" sul quale era riportata la movimentazione contabile. L'arrestata è stata sottoposta ai domiciliari in attesa di giudizio.  

Continua a leggere su Today.it...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna finita nelle mani degli usurai: dal prestito di 500 euro alle rate mensili da 1.700

Today è in caricamento