Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Palermo

Lite per vaccinare i figli: medici minacciati con il bastone

Momenti di tensione al centro vaccinazioni, dove alcuni genitori hanno minacciato ed inveito contro gli infermieri pretendendo la somministrazione del vaccino ai propri figli. La direzione: "Potenziati strutture e personale, episodi di violenza da condannare”

Momenti di tensione ieri al Centro vaccinazioni “Guadagna” di Palermo. Alcune famiglie hanno minacciato gli operatori con un bastone di legno scagliato poi violentemente sui vetri delle finestre e sulla porta d’accesso all’ambulatorio dove si erano rifugiati gli operatori. 

Alcuni genitori hanno minacciato ed inveito contro gli operatori pretendendo la somministrazione del vaccino ai propri figli ben oltre l’orario di chiusura al pubblico della struttura. E’ stato possibile ripristinare la calma solo dopo che è stato spiegato che è possibile effettuare l’iscrizione scolastica anche in presenza della prenotazione della vaccinazione. Prenotazione che gli operatori hanno effettuato inserendo in sovrannumero gli utenti. 

"Il Centro vaccinazioni della Guadagna - rendono noto dall'Asp - ha oggi effettuato 43 vaccinazioni, mentre sono 10.150 le vaccinazioni effettuate in questa settimana dai 61 Centri dell’Asp di Palermo". La Direzione aziendale nel “condannare con fermezza qualsiasi forma di violenza o di intimidazione” ha espresso “massima solidarietà e supporto agli operatori del Centro e a tutti gli infermieri e medici in questo momento impegnati con grande professionalità a soddisfare le richieste di un’utenza che in massa si sta riversando negli ambulatori”. “Abbiamo potenziato le strutture ed è stato già previsto un ulteriore incremento di personale, ma – conclude la direzione aziendale – siamo pronti a denunciare alle autorità competenti tutte le forme di prevaricazione”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per vaccinare i figli: medici minacciati con il bastone

Today è in caricamento