Vaccini, Grillo: "Obbligo solo per morbillo, è il reale problema"

Il ministro della Salute: "La nostra posizione è favorevole ai vaccini. Ovviamente obbligando i cittadini dove è necessario, sicuramente per il morbillo. A differenza invece di altre patologie su cui è sufficiente la raccomandazione"

Vaccini, sì all'obbligo per il morbillo, non per l'esavalente. "Ci siamo opposti al decreto Lorenzin nel corso della scorsa legislatura e il nostro obiettivo come forza politica e come Governo è di superare il decreto". Così il ministro della Salute Giulia Grillo, ospite della trasmissione 'L'aria che tira' su La7. 

"Non ci siamo opposti perché siamo contro i vaccini: la nostra posizione è favorevole ai vaccini ma tende a utilizzare lo strumento dell'obbligo in maniera intelligente. Ovviamente obbligando i cittadini dove è necessario, sicuramente per il morbillo. A differenza invece di altre patologie su cui è sufficiente la raccomandazione come fanno altri Paesi - prosegue -. Anche sullo stesso vaccino esavalente è possibile tornare ad un regime pre-Lorenzin. Mentre serve mantenere alta l'attenzione sul morbillo che è il reale problema di questo Paese".

Saitta: "Così si torna indietro"

"Già in precedenza alcuni vaccini erano raccomandati e non c'era una grande soglia di copertura. Vuol dire tornare indietro" afferma l'assessore alla Sanità del Piemonte, Antonio Saitta, coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, commentando all'AdnKronos le parole del ministro Grillo. Quando ci sarà "vedremo il testo - conclude - ma credo che bisogna ancora seguire la strada dell'obbligo dei vaccini".

Vaccini, l'appello di un genitore: "Mio figlio a scuola rischia la vita"

Faraone: "Grillo irresponsabile"

'Un ministro della Salute irresponsabile. Ennesima giravolta antiscientifica di Giulia Grillo, altra idea strampalata: dopo l'obbligo flessibile arriva l'obbligo intelligente. Cosa ci sia di intelligente in una proposta che prevede l'obbligo solo per il morbillo e solo una raccomandazione per l'esavalente (che ricordo essere il vaccino che viene somministrato entro il primo anno di vita dei bambini e protegge da difterite, tetano, pertosse acellulare, poliomielite, epatite B ed haemophilus influenzae di tipo B) lo saprà solo lei e probabilmente la scienziata Taverna. Questo è un governo di cialtroni che gioca sulla pelle dei più piccoli''. Così su Facebook il capogruppo del Pd in Commissione Sanità del Senato, Davide Faraone. ''Di vaccini e di salute - aggiunge - parleremo a "Mezzogiorno tutti i giorni", il 5 e 6 ottobre al Teatro Santa Cecilia di Palermo. Con noi Beatrice Lorenzin insieme a tanti operatori sanitari''.

Vaccini, il post del medico: "Mia nipote è immunodepressa, il M5S mi dica cosa fare"

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 9 luglio 2019

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli: ecco perché si sono lasciati

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

  • Caterina Balivo felice al battesimo di Cora: grande l’intesa con la figlia del marito

Torna su
Today è in caricamento