Venerdì, 30 Luglio 2021
Venezia

Mille euro per una frittura e 4 bistecche, scatta l'esposto. E spunta un altro conto choc

I turisti giapponesi si sono rivolti alla guardia di finanza di Bologna. Disavventura per altre tre turiste della comitiva: 350 euro per tre primi di pesce. Le prove in mano al comando della polizia locale. Gli aggiornamenti sul caso

Immagine d'archivio

Vogliono andare fino in fondo i 4 turisti giapponesi che in un ristorante di Venezia si sono visti chiedere 1100 euro per un pranzo a base di bistecche, frittura mista di pesce, acqua e servizio. 

Come racconta VeneziaToday, i quattro hanno presentato una denuncia formale alla guardia di finanza di Bologna, città dove risiedono per studiare. E oggi, Marco Gasparinetti, portavoce della piattaforma civica "Gruppo 25 Aprile", è stato convocato alle al Comando della polizia locale di Venezia per fornire le prove documentali in suo possesso, tra cui foto degli scontrini, ricevuta dell'avvenuto pagamento del conto e altre foto. 

350 euro per tre primi di pesce

Ma non è tutto. Si perché alle fiamme gialle sarebbe stata presentata una segnalazione ufficiale anche per la disavventura in cui sono incappate tra ragazze che facevano parte della comitiva: si sarebbero viste chiedere 350 euro per 3 pastasciutte a base di pesce in un altro ristorante del centro storico.

Giornalisti nel locale della discordia: conto da 82 euro

Intanto ieri alcuni giornalisti del Gazzettino sono stati nel locale dove i quattro giapponesi avrebbero consumato il pranzo contestato, che per la cronaca si trova in zona Mercerie, vicino a piazza San Marco. “Il totale 82,80 senza caffè e liquori”, si legge nell’articolo. E andando nel dettaglio: “50 euro per la frittura di astice e calamari, 18 euro per la bistecca di manzo, 4 euro per la bottiglia d'acqua più 10,80 euro di servizio al tavolo”. Insomma un conto salato, “oltre ogni comprensione di rapporto qualità-prezzo”, ma comunque lontano dai 1100 euro chiesti ai giapponesi. Nell’articolo viene però specificato: che l’accoglienza è amichevole “ma, fin da subito, chi ci accompagna al tavolo chiede se «siamo giornalisti o clienti normali»”. 

Conto da 1100 euro a Venezia: “Puniremo i responsabili”

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro domenica ha scritto su Twitter "se la vicenda sarà dimostrata, puniremo i responsabili. Siamo per la giustizia". Una volta che le carte saranno nelle mani del comandante del Corpo, Marco Agostini, scatteranno gli accertamenti. L'effettiva esistenza delle denunce - scrive VeneziaToday - è stata confermata anche dal Comando della guardia di finanza di Bologna.

La notizia su VeneziaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mille euro per una frittura e 4 bistecche, scatta l'esposto. E spunta un altro conto choc

Today è in caricamento