rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Violenza senza senso / Genova

Donna massacrata di sassate da uno sconosciuto: il video dell'aggressore

A Genova c'è ancora sconcerto per quanto avvenuto a Struppa, in val Bisagno. Il senso civico di un giovane cittadino è stato decisivo affinché le indagini procedessero spedite. Ha filmato e fornito l'identikit alla polizia, che ha poi fermato il 34enne poco distante

In via del Giro del Fullo, e in tutto il tranquillo quartiere residenziale genovese della val Bisagno, c'è stupore per un attacco a cui nessuno riesce a trovare un senso. "Hai aggredito una signora?", e il giovane risponde alzando il dito medio. Quello ripreso nel video, pubblicato da GenovaToday, è il senza fissa dimore che domenica pomeriggio ha preso a sassate, massacrandola, una sessantenne, ai giardini 10 Maggio a Struppa (Genova). Un coraggioso cittadino di 30 anni lo ha inseguito e ha chiamato la polizia. 

Il senso civico del giovane è stato decisivo affinché le indagini procedessero spedite; ha filmato l'aggressore e fornito l'identikit alla polizia che lo ha poi fermato poco distante e portato in questura. Lì ha provato anche ad aggredire gli agenti dicendo a uno di loro: "Il prossimo che prendo a sassate sei tu". Il 34enne, italiano, è ora in stato di fermo: richiesto la convalida al gip, l'accusa è tentato omicidio.

Il senza fissa dimora ha precedenti per truffa e furti, e ha tentato di picchiare anche il ragazzo sceso di casa per inseguirlo. La donna aggredita stava portando a spasso il suo cane e si era seduta su una panchina mentre parlava al telefono con suo marito. All'improvviso su di lei si è scagliata la furia dell'uomo che, secondo una testimone oculare, l'ha colpita almeno venti volte con il pesante masso (venti centimetri circa di diametro).

Le sue condizioni sono apparse gravi e a un certo punto si è temuto per la sua vita: è stata trasferita al San Martino, il principale nosocomio di Genova. Poi il quadro è migliorato e ha fatto così ritorno nel primo ospedale dove era stata ricoverata, il Galliera, che gestisce da protocollo i traumi cranici. Nei prossimi giorni sarà ascoltata dalla polizia giudiziaria e potrà raccontare la sua versione: al momento il brutale attacco rimane inspiegabile.

Continua a leggere su Today.it...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna massacrata di sassate da uno sconosciuto: il video dell'aggressore

Today è in caricamento