Mercoledì, 14 Aprile 2021
Bologna

Bimbo caduto dal carro di Carnevale, la testimonianza: "Una mano ha tentato di afferrarlo"

Uno studente universitario stava riprendendo la sfilata proprio nel momento in cui il piccolo Gianlorenzo è caduto. La ricostruzione di quei tragici momenti

E' ancora scosso Gabriele, uno studente universitario 22enne che martedì pomeriggio ha visto con i suoi occhi, e casualmente ripreso con il proprio telefonino, il drammatico momento in cui il piccolo Gianlorenzo è caduto dal carro di Carnevale a Bologna, una caduta rivelatasi poi fatale. Il ragazzo, che vuole riportare la sua testimonianza per contribuire all'accertamento della dinamica dell'accaduto, racconta a BolognaToday quello che ha visto, in quei pochi drammatici momenti. "Stavo tornando a casa con i miei colleghi, quando insieme ci siamo imbattuti nella parata", spiega Gabriele, che non sapeva del Carnevale in atto.

Poi, in pochi attimi, la tragedia. "Sono passati pochi attimi, veramente, sembrava caduta una borsa, un oggetto, poi quando ho sentito le urla e un signore (il soccorritore del servizio di sicurezza della Curia, ndr) che si è precipitato a terra, togliendo il bimbo da sotto la ruota, ho capito che era successa una disgrazia".

Bimbo morto al Carnevale: parla il legale della famiglia

Su un punto però il testimone oculare sembra avere le idee chiare: rispetto ad alcune voci circolate, sottolinea che "non c'è stato nessun passaggio del bambino tra i genitori, il padre era a distanza dal carro". Poi ancora un particolare: "Ho notato che nel momento in cui cadeva, una mano ha tentato di afferrarlo spuntando dalla balaustra, ma ha fallito la presa".

Il resto dei fatti è purtroppo noto, e così anche il tragico epilogo. Ora i Carabinieri stanno approfondendo la dinamica dell'accaduto, anche servendosi dei rilievi sul carro sequestrato, e un'inchiesta è stata aperta contro ignoti per omicidio colposo. Sul corpo del piccolo Gianlorenzo non è stata disposta autopsia, solo una ispezione esterna.

I funerali del piccolo Gianlorenzo saranno celebrati martedì 12 marzo dall'arcivescovo Matteo Maria Zuppi. Parteciperà  anche il sindaco di Bologna, Virginio Merola. Lo fa sapere la famiglia del bimbo. Dalle 13 alle 15 sarà allestita la camera ardente al pantheon del cimitero della Certosa. Alle 15 e 15, la celebrazione delle esequie, nella chiesa di San Giuseppe Cottolengo, in via Marzabotto 12 a Bologna. Non saranno ammessi fotocineoperatori alla cerimonia. In una nota, i familiari del bambino, deceduto mercoledì scorso, ringraziano ''fin da ora gli organi di informazione per il rispetto che vorranno tenere durante le esequie e, sentitamente, tutte le persone che ci sono state, ci sono e ci saranno''.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo caduto dal carro di Carnevale, la testimonianza: "Una mano ha tentato di afferrarlo"

Today è in caricamento