rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
La vicenda / Roma

Il boss delle escort che estorce denaro ai clienti dei siti di appuntamento: in un video minacce e ricatti

La truffa del sedicente signor Torres, "capo dei sicari", che qualche volta si presenta anche come un affiliato del clan Spada o Casamonica. Su WhatsApp contatta una serie di uomini, accusandoli di aver fatto perdere tempo alle "sue" fantomatiche ragazze. Una vittima ha contattato la redazione di RomaToday

 "Hai fatto perdere tempo alla mia p*****a. Devi pagare". Un uomo con accento sudamericano, il passamontagna e un mitra (finto?) si riprende e minaccia così le sue vittime. L'intento è chiaro: spaventare chi frequenta i siti per incontri a luci rosse, contattando gli uomini in cerca di sesso per poi estorcere denaro oppure le conseguenze saranno gravi. 

È la truffa del "boss delle escort", il sedicente signor Torres "capo dei sicari" e "capo degli assassini" che qualche volta si presenta anche come un affiliato del clan Spada o Casamonica. Su WhatsApp contatta una serie di uomini, accusandoli di aver fatto perdere tempo alle "sue" fantomatiche ragazze che si prostituivano, per poi minacciare le vittime. Soldi in cambio del silenzio.

Altrimenti il rischio è quello che la ricerca di sesso sui siti di appuntamento venga portata alla luce di mogli e fidanzate, o addirittura davanti al proprio datore di lavoro. Una estorsione vera e propria che spesso spaventa le vittime. Per evitare la ritorsione, basta pagare. A RomaToday sono giunte diverse sono segnalazioni di uomini, l'ultima anche corredata da un video, dopo una serie di messaggi. 

"Signore, deve pagare 2000 euro. Non vogliamo far del male a te e alla tua famiglia", si legge in un messaggio del "boss". "Ok, va bene", risponde impaurita la vittima. Come pago?". E poi via alle modalità di pagamento, che sono diverse. "Puoi scaricare un app che si chiama Remitly (una sorta di PayPal), oppure puoi scaricare Western Union, o anche Ria Money Transfer". Un invio di denaro online, dunque, anche difficilmente rintracciabile. La truffa condita dalla tecnica estorsiva va avanti da anni. 

Tra il 2017 e il 2018 un uomo che truffò almeno 16 vittime presentandosi come uno dei Casamonica dopo aver creato diversi profili di escort come esca fu pizzicato dai carabinieri. Da allora, però, i tentativi di raggiro non sono mancati. 

Boss delle escort

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il boss delle escort che estorce denaro ai clienti dei siti di appuntamento: in un video minacce e ricatti

Today è in caricamento