Martedì, 27 Luglio 2021
Sul Garda / Brescia

Greta e Umberto uccisi dal motoscafo. "Come un proiettile": le immagini dello scontro sul lago

Il 19 giugno un incidente sul lago di Garda, a Salò, ha provocato la morte di due giovani, Umberto Garzarella e Greta Nedrotti. Patrick Kassen, il tedesco di 52 anni arrestato per omicidio colposo plurimo e omissione di soccorso, aveva dichiarato di non essersi accorto di niente. Il Tg1 ha mostrato un video con immagini inedite

Cosa è successo sul lago di Garda, a Salò (Brescia), il 19 giugno scorso? Il Tg1 ha mostrato in esclusiva il video dell'incidente nautico in cui hanno perso la vita Greta Nedrotti e Umberto Garzarella. Il video è stato registrato dalle telecamere di un'abitazione privata di San Felice e mostra l'impatto tra il motoscafo su cui viaggiavano due turisti tedeschi, uno dei quali - Patrick Kassen - è ora in carcere, e il gozzo delle due vittime bresciane.

Nell'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Patrick Kassen, in carcere per duplice omicidio colposo e omissione di soccorso, il gip scrive: "Nel filmato si scorge una piccola barca alla fonda in acque aperte, segnalata - in conformità con la normativa di settore - da una luce bianca di coronamento. Ad un certo punto e più precisamente alle 23.24 - prosegue il gip - si nota un'altra unità di dimensioni maggiori sopraggiungere a forte velocità e in planata con direzione da Portese a Salò. Chiarissimo appare il momento dello scontro tra i due natanti, con il motoscafo che, dopo aver violentemente colpito la piccola barca, è letteralmente saltato sopra di essa, sollevandosi in modo vistoso dalla superficie del lago per poi proseguire la propria corsa, senza alcuna percepibile decelerazione e solo con un lievissimo scarto di rotta, in direzione Salò".

Il tedesco ha detto sia al pm il giorno dopo l'incidente che ieri nell'interrogatorio davanti al gip che a guidare al momento dello scontro tra barche era lui e "il video dello schianto non permette di dimostrare chi era ai comandi", riferiscono gli inquirenti che si sono rifatti alle dichiarazioni dei due tedeschi. Ora le immagini inedite diffuse dal Tg1 sollevano dubbi su questa versione.

Greta Nedrotti e Umberto Garzarella morti sul lago di Garda

Greta Nedrotti aveva 25 anni, Umberto Garzarella ne aveva 37. Il 19 giugno scorso erano fermi, a bordo della barca in legno (un gozzo) di proprietà di Garzarella, tra il golfo di Salò e il porto vecchio di Portese, sul lago di Garda, quando un motoscafo li ha travolti e uccisi. Un impatto devastante. I carabinieri di Salò, che portano avanti le indagini sulla dinamica dell'incidente, sono convinti che sarebbero stati proprio i due turisti tedeschi indagati a travolgere i due giovani. In base alla ricostruzione fatta finora, i due sono stati travolti dal motoscafo Riva Aquarama partito dalle Rive di Salò. Il natante sembra viaggiasse a gran velocità: ha letteralmente scavato un solco nell'imbarcazione in legno, planandogli sopra.

Garzarella è morto sul colpo, rinvenuto senza vita sulla barca alla deriva ormai la mattina seguente, sul lungolago. Il cadavere della ragazza, sbalzata in acqua, è stato recuperato più tardi a 98 metri di profondità. I due tedeschi avrebbero riferito di non essersi accorti di nulla, ma di essere convinti di aver colpito un pezzo di legno o uno scoglio. I due erano sul lago per assistere al passaggio della 1000 Miglia: dopodiché sarebbero andati a cena in un ristorante sulla sponda veronese, per poi tornare a Salò in serata. I mezzi sono stati sequestrati.

incidente lago garda-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Greta e Umberto uccisi dal motoscafo. "Come un proiettile": le immagini dello scontro sul lago

Today è in caricamento