Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Milano

Abusi su una bambina di 6 anni: bloccato un sospettato

Dopo la pubblicazione delle foto da parte della Mobile sono arrivate molte segnalazioni

C'è una possibile svolta nelle indagini sulla violenza sessuale ai danni di una bambina di sei anni avvenuta in via Bramante, nella cosiddetta Chinatown di Milano. Gli uomini della Squadra Mobile di Milano hanno fermato un sospettato.

Ieri la polizia, d'intesa con la procura, aveva deciso di pubblicare le foto del presunto autore della violenza. Tante le segnalazioni arrivate ai numeri di telefono/whatsapp 366 7756783 e 366 7756791 pubblicati dalle forze dell'ordine. Gli investigatori della Squadra Mobile adesso avrebbero bloccato un uomo nella zona del monzese e sono in corso tutti gli accertamenti del caso.

Come riporta MilanoToday, dagli uffici della questura e dalla procura non arrivano conferme e si precisa che, al momento, non sono stati emessi provvedimenti nei confronti di alcuno. 

L'orribile episodio, avvenuto l'11 settembre, aveva sconvolto l'intera città. Con una scusa, l'uomo aveva iniziato a parlare con la minore, poi nel giro di pochi minuti, nel cortile interno di un palazzo, aveva provato ad abusare sessualmente di lei. Sul caso – come in quello dell’80enne stuprata a Bruzzano – continuano a indagare i detective, comandati da Lorenzo Bucossi, coordinati dalla pm Cristina Roveda, incaricata delle fasce deboli e dei reati sessuali.

Pochi gli elementi emersi finora: di certo c'è che la violenza è avvenuta nel cortile di una palazzina di via Bramante. La bimba sarebbe stata spinta in un portone dal pedofilo, che si sarebbe sbottonato i pantaloni prima di fuggire dopo le urla della piccola vittima. Lei stessa, poi, ha raccontato tutto - con precisione e particolari - ai genitori e ai poliziotti.

La notizia su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi su una bambina di 6 anni: bloccato un sospettato

Today è in caricamento