rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sociale

I maltrattamenti sui bambini costano 13 miliardi di euro all'anno

Secondo lo studio di Terre des Hommes e Cismai con l'università Bocconi la prevenzione sarebbe un ottimo investimento anche dal punto di vista prettamente economico

I maltrattamenti sui bambini costano 13 miliardi di euro ogni anno soltato al bilancio del nostro paese. Questo il risultato dello studio condotto dall'Università Bocconi su commissione dell'associazione Terres des Hommes e del Cismai, il Coordinamento Italiano dei servizi. Il maltrattamento durante l’infanzia procura, oltre ai gravi danni di salute mentale e fisica per le vittime, anche costi diretti per il bilancio pubblico.

Ma non sono i primi a sostenerlo: secondo il premio Nobel dell’Economia James Heckman, ogni dollaro investito nella prima infanzia su bambini a rischio genera un risparmio futuro di 7 dollari.

Lo studio si propone di calcolare i costi complessivi sui bilanci pubblici a causa degli interventi destinati a tutte le vittime. Le categorie di costi sono due, diretti e indiretti. Nel primo caso si intendono i costi per la cura e l'assistenza, sia fisica (49.665.000 euro) che psicologica (21.048.510€). A questi si aggiungono i costi di welfare, ovvero le spese per strutture/prestazioni residenziali (163.818.655€), di affido familiare  (12.648.948€) e per il servizio sociale professionale (38.052.905€).

Il bambino maltrattato crescendo spesso diventa un adolescente e un adulto problematico, che può gravare sulla collettività. Ecco quindi i costi indiretti: 209.879.705€ spesi per l’educazione speciale, 326.166.471€ stimati per la cura della salute da adulti, 5.380.733.621€ per spese di criminalità adulta, 152.390.371€ per delinquenza giovanile e 6.648.577.345€ di perdite di produttività per la società.

Inoltre la ricerca contiene uno studio di incidenza del fenomeno per ottenere una stima dei costi pubblici che i soli nuovi casi di maltrattamento minorile generano: ripercorrendo le stesse singole categorie come nello studio di prevalenza lo studio giunge a un costo stimato di 910,4 milioni di euro annui, che corrisponde a circa lo 0,06% del Pil.

Sommando queste voci si giunge così alla stima di 13,056 miliardi all’anno versati dalla collettività in un anno in Italia. Per queste ragioni Terre des Hommes e Cismai hanno lanciato un appello a diverse istituzioni. Prima di tutto al Ministero della Sanità per inserire la prevenzione del maltrattamento all’interno del Piano sanitario nazionale e del Piano nazionale di prevenzione sanitaria. Poi al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e alle Pari Opportunità per promuovere un Piano nazionale di prevenzione del maltrattamento dei bambini.

Ma la proposta più rivoluzionaria viene fatta al Ministero dell’Istruzione: le associazioni richiedono l'inserimento nel piano di studi delle Facoltà di medicina e chirurgia il maltrattamento, come materia trasversale a tutte le specialità, dando vita anche a un piano di formazione dei docenti su questo tema.

Infine ci sono le amministrazioni locali: le Regioni potrebbero inserire nei rispettivi Piani sanitari la prevenzione del maltrattamento all’infanzia come priorità e livello essenziale di prestazioni.

“I costi sociali della violenza all’infanzia sono tanto più alti quanto più diminuiscono le risorse per la prevenzione del maltrattamento” afferma Dario Merlino, presidente del Cismai. “Lo studio presentato dimostra quanto la carenza di una visione lungimirante che dia spazio alla prevenzione e ad investimenti mirati, abbia in realtà delle pesanti ricadute in termini di spesa pubblica sulla collettività" conclude Federica Giannotta, Responsabile Diritti dei Bambini di Terre des Hommes

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I maltrattamenti sui bambini costano 13 miliardi di euro all'anno

Today è in caricamento