Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca Bari

Dottoressa denuncia troppo tardi la presunta aggressione, 51enne ritorna in libertà

La donna sarebbe stata violentata ottobre del 2016, ma solo dopo 9 mesi ha trovato il coraggio di segnalare il presunto aggressore: troppi secondo la legge

La denuncia è arrivata troppo tardi e il presunto aggressore ritorna libero. È quanto disposto dal Tribunale del Riesame di Bari sulla vicenda di una dottoressa barese, che  aveva denunciato un 51enne di Acquaviva per averla violentata durante il servizio di guardia medica.

L'uomo era stato arrestato a novembre, nove mesi dopo il fatto, quando il medico aveva deciso di denunciare. Erano stati concessi gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per il solo reato di stalking.

Come spiega Bari Today ora però il Tribunale ha ritenuto il reato improcedibile, poiché la querela deve essere presentata entro sei mesi da quando avviene la presunta violazione, anche se "i fatti in contestazione possono essere valutati come realmente accaduti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dottoressa denuncia troppo tardi la presunta aggressione, 51enne ritorna in libertà

Today è in caricamento