rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca / Bergamo

Stuprata ragazza incinta: orrore a Bergamo

La denuncia: "Mi ha bloccata sul cofano dell'auto". Era uscita da un bar alle 2.30 del mattino salutando gli amici. L'aggressore a bordo di un'utilitaria bianca che l'ha pedinata. Quindi la violenza sul cofano di una macchina parcheggiata

Ha scoperto di essere incinta del suo fidanzato in ospedale, dove è stata ricoverata dopo essere stata violentata sul cofano di una macchina da un uomo che l'ha pedinata per diversi metri.

E' avvenuto alle 2.30 di venerdì mattina a Bergamo, in via Borgo Santa Caterina.

La ragazza, 24 anni, aveva appena lasciato il suo gruppo di amici al solito bar. Uscita, le si è avvicinata un'utilitaria bianca. Per più volte l'uomo alla guida, "un italiano, senza dubbio", le ha chiesto se voleva un passaggio.

Al suo ennesimo rifiuto, l'uomo è sceso dall'auto, l'ha bloccata sul cofano di una vettura parcheggiata e l'ha violentata.

Le urla della ragazza hanno per fortuna attirato le sue amiche, rimaste fuori dal bar. Al loro arrivo, l'uomo è fuggito a bordo dell'auto. Lei, distrutta dal dolore e dalla paura, è crollata a terra.

All'arrivo delle volanti della polizia, è rimasta lì, in terra. Non voleva salire a bordo. Non voleva andare in ospedale. Solo alle 3.30 ha raggiunto il nuovo ospedale di Bergamo, tra le braccia delle sua amiche, dove è stata medicata e sottoposta ad accurati esami.

E in quel momento drammatico, al fianco del suo fidanzato arrivato in ospedale non appena saputo dell'aggressione, la notizia: era incinta.  

Una volta in questura, la ragazza è riuscita a far disegnare un identikit del suo aggressore. E grazie al particolare dell'utilitaria "bianca", che potrebbe essere stata immortalata dalle telecamere della zona, la polizia ha potuto già stilare un elenco di sospettati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stuprata ragazza incinta: orrore a Bergamo

Today è in caricamento