Lunedì, 20 Settembre 2021
CRONACA

Roma, abusi sessuali su minori ospiti di una casa famiglia

Il direttore della struttura, un uomo di 55 anni, è indagato per maltrattamenti e violenza sessuale. Indagate anche quattro dipendenti

Maltrattamenti aggravati, violenza sessuale aggravata e lesioni aggravate a danno di alcuni minori di una casa famiglia di Santa Marinella, Comune del litorale nord di Roma. Queste le pesanti accuse con le quali alle prime luci dell'alba di questa mattina la Squadra Mobile di Roma ha eseguito cinque misure cautelari, di cui una agli arresti domiciliari e quattro divieti di dimora, nei confronti di altrettanti indagati ritenuti responsabili a vario titolo dei reati citati.

VIOLENZE SUI MINORI - Secondo gli investigatori i reati sono stati commessi all’interno di una casa famiglia di Santa Marinella  a danno di alcuni minori ospiti della struttura, che é stata conseguentemente chiusa e posta sotto sequestro. Destinatari della misure sono il responsabile della casa famiglia e i suoi collaboratori.

CASA FAMIGLIA SOTTO SEQUESTRO - Al termine degli accertamenti gli investigatori hanno chiuso e posto sotto sequestro la casa famiglia. Il direttore della struttura, un uomo di 55 anni, è indagato per maltrattamenti aggravati, lesioni aggravate e violenza sessuale aggravata e si trova attualmente agli arresti domiciliari.

DIVIETO DI DIMORA - Le sue 4 collaboratrici, indagate per maltrattamenti aggravati, sono state sottoposte alla misura cautelare del divieto di dimora presso la suddetta struttura. Le indagini sono state avviate a seguito di una segnalazione di un’assistente sociale e di una tutrice minorile, allertate da quanto raccontato loro da una minore ospite della casa famiglia.

LE VESSAZIONI - Le vessazioni avvenute presso il centro del litorale nord laziale, una associazione onlus deputata all’accoglienza di minori provenienti da situazioni personali o familiari particolarmente difficili o disagiate, sempre secondo quanto riportato dalla Questura di Roma, sono sfociate in maltrattamenti di ogni tipo: dalle ingiurie, alle aggressioni fisiche e verbali degli operatori, percosse, minacce, somministrazioni di cibo scaduto e psicofarmaci, del tipo sedativi e tranquillanti, senza alcuna prescrizione medica. (Da RomaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, abusi sessuali su minori ospiti di una casa famiglia

Today è in caricamento