Lunedì, 17 Maggio 2021
Roma

Omicidio Willy Monteiro, i fratelli Bianchi respingono le accuse: "Non lo abbiamo toccato"

"Siamo dispiaciuti e distrutti perché accusati di un omicidio che non abbiamo commesso", hanno aggiunto i due fratelli durante l'interrogatorio di convalida dell'arresto

Foto Instagram Gabriele Bianchi

"Non lo abbiamo toccato. Respingiamo ogni accusa. Siamo intervenuti per dividere, abbiamo visto un parapiglia e siamo arrivati". È quanto hanno detto Marco e Gabriele Bianchi durante l'interrogatorio di convalida dell'arresto per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte, picchiato a morte tra sabato e domenica a Colleferro, cittadina tra le province di Roma e Frosinone.

"Siamo dispiaciuti e distrutti perché accusati di un omicidio che non abbiamo commesso", hanno aggiunto i due fratelli. L'accusa per loro, e per gli altri due fermati, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, è di omicidio preterintenzionale in concorso. "Durante l'interrogatorio i miei assistiti hanno raccontato di avere visto delle persone che loro conoscevano e che erano coinvolte in una rissa con altri soggetti a loro sconosciuti. I miei assistiti hanno fornito al giudice i nomi dei loro conoscenti", afferma l'avvocato Massimiliano Pica al termine dell'interrogatorio di convalida dell'arresto davanti al gip di Velletri. "Gli indagati affermano di avere 'sbracciato' per dividere gli autori della rissa ma di non avere colpito il ragazzo", ha aggiunto il penalista.

Le telecamere non hanno ripreso la scena

"Le telecamere hanno ripreso solo l'arrivo e la partenza dell'auto dove a bordo erano presenti i fratelli Bianchi ma non hanno ripreso la scena della rissa - afferma l'avvocato Pica -. Tutto sarebbe iniziato davanti al locale il 'Due di picche' tra due persone. È partito uno schiaffo per un apprezzamento ad una ragazza. La lite poi si sarebbe protratta fino all'edicola dove poi è successo il fatto. I fratelli Bianchi sono arrivati dopo perché erano andati a prendere degli amici che li avevano chiamati per andare a casa", ha spiegato il difensore. "Domani depositeremo nuove prove e testimonianze che contraddicono quelle della Procura. I fratelli Bianchi affermano di non avere visto Willy a terra, vittima del pestaggio". Il penalista è difensore anche di Mario Pincarelli, altro arrestato, sul quale dichiara: "Anche Pincarelli ha affermato di non avere preso parte alla rissa".

Le indagini dell'omicidio di Willy Monteiro Duarte

Intanto proseguono le indagini sull'omicidio del 21enne. Gli inquirenti, si apprende da fonti investigative, escludono il movente razziale e politico per l'omicidio del giovane italo-capoverdiano. La Procura ha affidato l'incarico per l'autopsia sul corpo del giovane che verrà effettuata domani. L'atto istruttorio verrà effettuato presso l'istituto di medicina legale del policlinico di Tor Vergata. La Procura di Velletri ha disposto una consulenza tecnico-scientifica sui vestiti dei quattro giovani arrestati. Secondo quanto riferito dai difensori, al termine degli interrogatori di convalida, i pubblici ministeri hanno anche in programma l'analisi dei cellulari e delle telecamere a circuito chiuso presenti nella zona della rissa.

Il sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, ha annunciato il lutto cittadino. "Abbiamo deciso di proclamare la giornata di lutto cittadino il giorno in cui si svolgerà il funerale del nostro Willy. Come amministrazione sosterremo tutte le spese del funerale".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Willy Monteiro, i fratelli Bianchi respingono le accuse: "Non lo abbiamo toccato"

Today è in caricamento