Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Romina Carrisi ricorda la sorella Ylenia: "Ti stringo prima di lasciarti volare nei cieli"

Messaggio struggente di Romina Carrisi Power rivolto alla sorella scomparsa da più di vent'anni. Oggi Ylenia Carrisi avrebbe compiuto 46 anni

"L'odore di un maglione mi riporta al tuo viso angelico. Stupendamente deciso". Romina Carrisi Power, la figlia 26enne di Albano e Romina, dedica un lungo post su Instagram alla sorella Ylenia nel giorno in cui avrebbe compiuto 46 anni.

Parole commosse e affettuose, segno di un legame ancora intenso: "L'essenza dell'amore incolmabile, mi sussurra piano di non dimenticare. Di non dimenticarti".

Ti stringo prima di lasciarti volare nei cieli della mia mente dove sei regina da prima che tu te ne andassi", questa la conclusione del post scritto dalla sorella Romina. Sotto alla dedica sono tante le persone che hanno voluto lasciare un commento, un ricordo, un pensiero per Ylenia. "Ovunque tu sia, buon compleanno. Noi siamo qui.

romina power ylenia-2-2

Ylenia Carrisi è scomparsa il 31 dicembre del 1994 a New Orleans, negli Stati Uniti, e non è mai più stata ritrovata. Il suo caso rimane avvolto nel mistero e senza una verità. Un giudice di Brindisi, con una sentenza del primo dicembre 2014, dichiarò la "morte presunta" di Ylenia Maria Sole Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power. Ylenia, mentre frequentava il corso di letteratura presso il King's College of London, aveva deciso di girare il mondo da sola, munita solo di uno zaino e del suo diario. Tornata in Italia, aveva venduto tutto ciò che possedeva prima di ripartire per l'America. Il fratello doveva accompagnarla nel viaggio, ma era arrivato in ritardo all'aeroporto e lei non lo aveva aspettato. Da lì era cominciato l'incubo di papà Al Bano e mamma Romina. 

L'ultima speranza per i genitori era arrivata nel giugno del 2011, quando un settimanale tedesco aveva parlato della presunta riapertura delle indagini per verificare che Ylenia - come aveva rivelato una fonte rimasta anonima - si trovasse in un convento. Ma l'unica testimonianza utile era stata quella del guardiano dell'acquario comunale di New Orleans, che aveva raccontato di aver visto una donna - molto simile all'identikit di Ylenia - buttarsi nel fiume Mississippi. Anche questa pista, però, si era rivelata senza via d'uscita, con la polizia americana che non ha mai trovato nessun corpo nelle acque del fiume. 

Dopo il ricorso di Al Bano, datato novembre 2012, il tribunale aveva disposto la pubblicazione, come da prassi, dell'avviso con il quale si dava notizia dell'avvenuta richiesta di un familiare. Veniva indicata la data di nascita, il luogo della scomparsa e l'ultima residenza di Ylenia Carrisi, in contrada Bosco, a Cellino San Marco. Nessuno, da allora, ha risposto all'invito "a chiunque abbia notizie a farle pervenire entro sei mesi dall'ultima pubblicazione". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romina Carrisi ricorda la sorella Ylenia: "Ti stringo prima di lasciarti volare nei cieli"

Today è in caricamento