rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Immigrazione

Sempre più migranti in partenza per l'Europa: lo zoo di Tripoli trasformato in centro di raccolta

Sono talmente tanti i migranti africani arrivati in Libia con l'intenzione di raggiungere l'Europa che lo zoo di Tripoli è stato trasformato in un centro di raccolta

TRIPOLI (LIBIA) - La situazione ormai è vicina al punto di rottura a Tripoli.

Sono talmente tanti i migranti africani arrivati in Libia con l'intenzione di raggiungere l'Europa che lo zoo di Tripoli è stato trasformato in un centro di raccolta. Lo racconta oggi il Guardian, precisando che a fronte del sovraffollamento dei 22 centri per rifugiati, lo zoo, chiuso dal 2011, viene usato per accogliere i migranti raccolti nelle strade. Sono oltre 50 gli africani che ogni giorno vengono portati nella struttura.

"I numeri degli arrivi stanno cambiando in modo incredibile - ha detto al Guardian Said Ben Suleiman, vicecomandante della Brigata Supporto 20, che gestisce il centro - ne deportiamo 10 e ne troviamo centinaia che arrivano".

I trafficanti di esseri umani, per sfuggire ai controlli, hanno messo a punto nuove modalità per evitare l'arresto. "I trafficanti fanno in modo di non farsi trovare con i migranti quando arrivano le barche a caricarli - ha precisato Suleiman - quello che fanno è acquistare una barca a poco prezzo, quindi danno le chiavi a uno dei migranti, così il capitano viene scelto tra di loro. Significa che si avventurano in mare senza alcuna preparazione". Sarebbe stata questa modalità a causare i naufragi al largo di Lampedusa, secondo Suleiman.

Militari della Marina vogliono in affidamento i bimbi salvati

Quasi tutti i migranti arrivano a Tripoli senza il denaro necessario per il viaggio, che costa almeno 1.000 euro. "Tutti hanno in testa che l'Europa è meglio della Libia, ma il viaggio costa molto - ha aggiunto - tutti vogliono l'Europa, ma non tutti possono permetterselo".

LAMPEDUSA - Un motopesca con a bordo oltre 150 migranti di diversa etnia è approdato stamani al porto di Lampedusa. L'imbarcazione non era stata avvistata in precedenza, ed ha raggiunto senza problemi il molo della maggiore delle Pelagie.

Tragedia nella tragedia: "Ragazza annegata mentre partoriva"

Tra gli extracomunitari ci sono anche donne e bambini, tutti in buone condizioni di salute. I migranti, assistiti al loro arrivo da forze dell'ordine e volontari, sono stati trasferiti al centro d'accoglienza di Contrada Imbriacola già stipato con un migliaio di ospiti.

Intanto, anche oggi proseguiranno le operazioni di trasferimento delle bare con le spoglie delle vittime del naufragio dello scorso 3 ottobre. Ieri hanno lasciato l'isola, alla volta di Porto Empedocle, le prime 150 casse imbarcate sulla nave "Cassiopea". Stamani la nave "Libra" ne caricherà altre salpando alla volta del porto agrigentino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre più migranti in partenza per l'Europa: lo zoo di Tripoli trasformato in centro di raccolta

Today è in caricamento