rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cucina

Colori del cibo: il nostro cervello preferisce il rosso, ecco perchè

Questione di gusto ma anche di colore del cibo: ecco come il rosso ha influenzato la nostra percezione dei sapori, sin dalla preistoria

Sulle patatine una spruzzata di salsa e il gioco è fatto: il piatto diventa subito irresistibile. E se dovete scegliere tra un filetto al sangue e un ricco piatto di spinaci e verdure, non abbiamo dubbi sul fatto che vi orienterete verso il primo. Ma non solo: perchè se la scelta è fra fiorentina e polletto ai ferri, nella maggior parte dei casi la scelta cadrà sicuramente sulla gustosa bistecca.

Questione di gusti? Sì, in parte, ma anche questione di colori: la pizza ca pummarola ‘n coppa, una torta ai lamponi, il ketchup sulle patatine – e come dimenticare una deliziosa tagliata di bovino – hanno in comune con la carne le brillanti note vermiglio. Una sfumatura che il nostro cervello associa a qualcosa di gustose: rosso è buono. E inizia a smaniare: “Mangialo!”

Lo sostiene uno studio pubblicato su Science reports da Francesco Foroni, Giulio pergola e Raffaella Rumiati della Sissa di Trieste. Il team di ricercatori ha mostrato centinaia di immagini a un campione di 68 persone, chiedendo loro di stimare quanto gli alimenti ritratti fossero invitanti e ricchi di calorie.

Continua a leggere su Braciamiancora.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colori del cibo: il nostro cervello preferisce il rosso, ecco perchè

Today è in caricamento