rotate-mobile
Sabato, 25 Marzo 2023
Diretta

La diretta dei funerali di Maurizio Costanzo

- a cura di Eva Elisabetta Zuccari

Lunedì 27 febbraio, presso la Chiesa degli Artisti di Roma, si sono celebrate le esequie del giornalista scomparso venerdì 24 febbraio all'età di 84 anni. 

Dopo la cerimonia, la sepoltura al cimitero monumentale del Verano: qui riposano molti degli esponenti del patrimonio artistico italiano, tra cui Alberto Sordi, Raimondo Vianello, Ennio Morricone, Vittorio Gassman, Eduardo De Filippo, solo per citarne alcuni.

(Crediti delle foto: Mediaset)

Il feretro esce dalla chiesa sulle note della sigla del MCS. Sipario

Commozione al termine delle esequie, quando il feretro lascia la chiesa sulle note di Se penso a te, sigla del Maurizio Costanzo Show, composta dal pianista Bracardi, ricordato proprio dalla figlia Camilla durante il suo intervento, e da Gianni Boncompagni. Comincia così la seconda ed ultima parte del corteo che avrà come tappa il Teatro Parioli, istituzione a cui Costanzo ha legato storicamente il suo nome, mandando in onda da qui la sua storica trasmissione. Poi la sepoltura al cimitero monumentale del Verano, nel quartiere Tiburtino a Roma. Sipario. 

mcs

maria

La foto del gatto Filippo sul feretro

Sul palco icona della tv, nel privato grande amante degli animali. Per questo sul feretro di Maurizio Costanzo è stata posizionata una fotografia dell'adorato gatto Filippo. Lo aveva adottato da una cucciolata di gattini abbandonati scoperta da una collaboratrice. Col certosino il giornalista condivideva le sue giornate in ufficio: "I gatti si fanno i fatti loro, poche smancerie", raccontava "Io ogni giorno vado in ufficio e lo passo a salutare. Poi qualche volta lui viene ad affacciarsi al mio studio e spesso la sera, dorme sulla mia poltrona. I gatti sono straordinari per la loro dignità e penso che siano riservati nei sentimenti".

Altro animale che amava particolarmente era la tartaruga, a cui dedicò il libro La strategia della tartaruga. Manuale di sopravvivenza. Qui spiegava come rappresentasse per lui la longevità. Una metafora di vita, di indipendenza, di capacità a resistere alle difficoltà grazie al suo guscio.  

foto gatto-3

gatto filippo

Gerry Scotti legge la Poesia degli artisti

Gerry Scotti legge la Poesia degli artisti, "senza titolo e senza merito", tiene ad aggiungere. Il componimento è un tradizionale omaggio già dedicato in passato a celebrità del calibro di Monica Vitti, Gigi Proietti, Ennio Morricone. 

O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore di ogni cosa,

Tu che hai plasmato le creature imprimendo in loro l’impronta mirabile della tua gloria, Tu che hai illuminato l’intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto, volgi su noi lo sguardo e abbi pietà di noi, della nostra debolezza, della nostra povertà, volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro, sulle nostre fatiche di ogni giorno,guardaci, siamo gli artisti, i tuoi artisti.

Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori (“Non ci sono i presentatori”, precisa ironico Scotti, ndr), siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia per poterti stare più vicino, e per aiutare i fratelli a guardare più in alto nel tuo cielo e più in profondità, nel loro cuore.

Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siano uomini, donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola, quella che sentiamo nella tua grazia, quella che riceviamo dalla tua Eucaristia, da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia.

Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto, fa’ che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te, attraverso la nostra arte. La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini.

Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza, donaci il tuo Spirito di sapienza e di bellezza, ispiraci con il tuo amore e la tua grazia, e donaci ali stupende affinché con l’arte ci innalziamo fino a te. Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro.”

gerry scotti-7

La lettera della figlia Camilla: "Stai organizzando un talk show in paradiso"

A prendere la parola è la figlia Camilla che legge una lettera scritta per il papà a nome suo e dei fratelli Gabriele e Saverio. "Sarò breve, se riesco ad arrivare fino in fondo, come avrebbe voluto papa", esordisce tradendo l'emozione. "Non hai idea della gratitudine di cui siamo stati investiti. Non hai avuto tre figli ma molti di più. In molti hanno detto che sei stato il loro padre, il loro maestro, la loro guida. Hai avuto umiltà fino all'ultimo, ti stupivi se un giornale importante ti offriva una collaborazione. E non ti saresti mai aspettato una così grande dimostrazione d'affetto. Adesso sei vicino ai tuoi genitori, per mano ad Alberto Sordi e a Vittorio Gassmann. Ti immaginiamo in paradiso mentre organizzi un talk show, con Bracardi al pianoforte (Franco, storico pianista del Maurizio Costanzo Show, ndr) e Silvestri (Alberto, autore con cui nel 1982 Maurizio ha inventato proprio il MCS, ndr) dietro le quinte. Nulla andrà perduto, questa è una promessa. Ti vogliamo bene papino".

Chi sono i figli di Maurizio Costanzo

camilla costanzo

L'omelia di don Walter Insero: "Si chiude il sipario, ma è solo il primo atto"

L'omelia di don Walter Insero: "Si chiude il sipario, ma è solo il primo atto"

"La prima volta ho incontrato Costanzo due anni fa. Pensavo di trovarmi davanti un giornalista anticlericale, un po' un mangiapreti, e invece ho incontrato una persona accogliente, amorevole, che mi ha rivolto subito una battuta: è un prete vero? Ci provo, gli ho risposto". Comincia così l'omelia di don Insero.  "Mi colpì perché mi raccontò la sua infanzia, la sua parrocchia in zona piazza Bologna, e parlò di quanto lavoro fanno le parrocchie sul territorio, riuscendo ad avvicinare le persone fragili, rendendo un servizio spirituale e sociale. E alla fine mi disse: mi sa che dovrò venire da lei... Dottor Costanzo, gli risposi, non accetto prenotazioni. E poi mi confidò un desiderio: potere un giorno, quando il Signore lo avrebbe chiamato a sé, pregare per lui".

"Uomo umile, leale e... goloso". E Maria De Filippi sorride

Poi gli inizi della carriera, Paese Sera, il Tour de France: "Maurizio era un uomo molto intelligente, estremamente curioso, portato sempre a cercare novità, a scoprire, non riusciva a stare fermo, era molto attivo, anche negli ultimi giorni in clinica". Nel ritratto di don Insero, Costanzo "è stato un uomo umile, leale, manteneva la parola data e rispettava opinioni degli altri, senza giudicare le diversità, propenso a capire le ragioni degli altri. Era tendenzialmente pigro, amava la Roma, non era uno sportivo praticante. Voleva ascoltare gli altri, conoscere le persone, le loro storie, intuiva prima di ascoltare il carattere delle persone". E poi "era molto goloso, so che gli veniva spacciato del cioccolato fondente di nascosto", sottolinea mentre Maria De Filippi accenna un sorriso. Il riferimento è alle tenere attenzioni che la conduttrice aveva per la dieta del marito, 24 anni più anziano: siparietti più volte raccontati in tv. 

Verso i suoi cari "ha avuto un forte senso protezione, ma ha aiutato anche tanti artisti nel momento del bisogno", ricorda ancora Insero. "Non dava importanza al denaro, non era avido, riusciva a dosarlo per condividerlo con gli altri". 

La tv italiana è riunita in chiesa

Lo spettacolo italiano è riunito in chiesa in quest'ultimo abbraccio: ci sono Lorella Cuccarini, Mara Venier, Alfonso Signorini, Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli, Cristian De Sica, Enrico Papi, Pierluigi Diaco, Elenora Daniele, Lisa Marzoli, Pio e Amedeo, Carlo Conti, Giorgio Panariello, Gerry Scotti, Luciana Littizzetto, Giancarlo Giannini, Lele Mora, Fabrizio Corona, Valeria Marini, Myrta Merlino, Gianni Sperti, Eleonora Giorgi, Pino Insegno, Elena D'Amario, Simona Izzo e Ricky Tognazzi, Carmen Russo, Valerio Scanu, Salvo Sottile, Anna Pettinelli, Emanuele Filiberto di Savoia. Quest'ultimo leggerà la lettera degli artisti. Davanti all'altare, una corona di rose rosse col nome di Maria De Filippi. Monsignor Insero ricorda l'amore innato per il giornalismo: "Quando l'ho incontrato, Maurizio mi ha raccontato della sua infanzia. Sin da bambino voleva fare il giornalista, giocava con la saponetta come microfono. A 17 anni si propose per il Paese Sera, determinato a realizzare un sogno. Ha avuto cura e amore paterno per chi ha lavorato con lui". 

Chi è stato Maurizio Costanzo: icona della tv e giornalista scomodo per la mafia

la corona di Maria

Cristian De Sica

cucca

Pio e Amedeo-6

amadeus-56

funerali costanzo

Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis

La prima lettura è di Giorgio Assumma, cupido di Maurizio e Maria

La prima lettura è di Giorgio Assumma, avvocato ed amico storico di Costanzo. È stato proprio lui a presentare Maria e Maurizio. Ed è stato proprio lui a raccontare l'ultima telefonata avuta con Maurizio, nei giorni scorsi: "Giovedì mi disse che ci saremmo visti presto, ma una polmonite se l'è portato via". 

L'ultima telefonata di Maurizio Costanzo: "Giovedì mi disse: ci vediamo presto. Una polmonite se l'è portato via"

L'ultima ad arrivare è Maria De Filippi

Ultima ad arrivare è Maria De Filippi, legata da oltre trent'anni al giornalista. Con lei in prima fila il figlio Gabriele, Piersilvio Berlusconi, ad Mediaset, e Raffaella Mennoia, autrice per Fascino Pgt, che è la società di produzione di De Filippi.  Alle loro spalle Sabrina Ferilli insieme al marito Flavio Cattaneo: storica amica di Maria, è rientrata da Tokyo proprio per supportarla in un momento così difficile. 

Maurizio Costanzo e Maria De Filippi, le tappe di una storia d'amore lunga 30 anni

maria de filippi e gabriele

Le prime file

Sabrina Ferilli-16

L'arrivo del feretro in chiesa

Un lunghissimo applauso accompagna l'ingresso del feretro in chiesa. Il coro inizia i canti. Arrivano i vertici Mediaset, azienda che per Costanzo è stata casa, compreso l'amministratore delegato Piersilvo Berlusconi. Presenti anche il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ed il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. La moglie Maria De Filippi non è invece ancora arrivata. 

L'arrivo del feretro alla Chiesa degli Artisti

L'arrivo del feretro

La Chiesa gremita

I figli Camilla e Saverio

Nella foto in alto, i figli Camilla e Savero Costanzo

Il feretro in viaggio dal Campidoglio

Il feretro, partito dalla camera ardente al Campidoglio, è in viaggio verso la Chiesa degli Artisti, dove si terranno le esequie celebrate da monsignor Walter Insero. Tantissime le personalità che hanno già raggiunto l'edificio. Centinaia le persone assiepate davanti al sagrato, nonostante la pioggia. Oltre ai figli Saverio e Camilla ed ai nipoti Bernardo, Nina, Brando e Tito, anche il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri. Tra i primi arrivati Massimo Lopez, Gerry Scotti, Alex Britti, Giorgio Panariello, Carlo Conti. 

Colpisce l'abbraccio tra Paolo Sorrentino e Saverio Costanzo, figlio di Maurizio: i due hanno collaborato professionalmente in occasione dell'Amica Geniale, serie tv di cui Paolo è stato produttore esecutivo e Saverio regista. 

Maurizio Costanzo a telecamere spente: niente mondanità, il tifo per la Roma e la mania delle tartarughe 

Il feretro di Maurizio Costanzo

L'abbraccio tra Saverio Costanzo, figlio di Maurizio, e Paolo Sorrentino

Nella foto in alto, l'abbraccio tra Saverio Costanzo e Paolo Sorrentino

I funerali alle 15.00

I funerali di Maurizio Costanzo si tengono lunedì 27 febbraio a partire dalle ore 15.00 presso alla Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo a Roma. Sarà possibile seguire le esequie in diretta televisiva, attraverso spazi dedicati da Rai Uno e da Canale 5: un omaggio doveroso per un uomo che - autore, conduttore, giornalista e sceneggiatore - è stato vera e propria icona del piccolo schermo. 

Come seguire in diretta tv i funerali di Maurizio Costanzo

Il cordoglio alla camera ardente

Dalle 10.30 di sabato 25 alle 18 di domenica 26 febbraio, presso la sala della Protomoteca in Campidoglio (ingresso dal Portico del Vignola) è stata allestita  la camera ardente dove tantissime persone hanno atteso il loro turno per tributare l'ultimo saluto a Costanzo. Presenti diversi personaggi del mondo dello spettacolo e i famigliari, come i figli e Maria De Filippi. Tra amici e colleghi, come Mara Venier e Paola Barale, anche i giornalisti Enrico Mentana e Roberto D'Agostino, ed "allievi" televisivi come Pierluigi Diaco. 

Pierluigi Diaco col compagno Alessio Orsingher e Mara Venier

Today è in caricamento