Domenica, 19 Settembre 2021
l'ennesimo sfondone

Le azzurre del volley vincono l'Europeo, ma per Adinolfi "è un torneo minore": la sparata sulla Egonu

Il leader del Popolo della Famiglia continua la sua crociata contro la capitana della nazionale femminile di pallavolo, già duramente attaccata alle Olimpiadi. Sui social è bufera

Mario Adinolfi attacca Paola Egonu

Ha perso una buona occasione per cambiare idea Mario Adinolfi. Oppure per stare zitto. Il leader del Popolo della Famiglia ha tirato l'ennesima bordata contro Paola Egonu, capitano della nazionale femminile di volley già duramente attaccata in occasione della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo, in quanto, secondo lui, è stata scelta come portabandiera del nostro Paese "perché incarna un cliché e non per meriti sportivi", definendola - non contento - "un triste inno al conformismo". In pratica, per Adinolfi, la nuova star della pallavolo italiana sarebbe stata scelta perché di colore e bisessuale. 

Il trionfo delle azzurre agli Europei, dunque, poteva - e doveva - essere il pretesto giusto per abbassare i toni della polemica e alzare quelli dello spirito nazionale, o quantomeno per restare in religioso silenzio davanti all'impresa sportiva. Invece no. Mario Adinolfi non ha perso occasione per sminuire su Twitter i meriti di Paola Egonu, vera trascinatrice della squadra, che ha anche ottenuto il titolo di miglior giocatrice delll'europeo: "Mi chiedono un commento su Egonu (chi? Viene da domandare, ndr). Il commento è che alle Olimpiadi ha fallito causando il brutto risultato delle azzurre perché non sa reggere i social. Il che, confermo, non ne fa una gran vessillifera olimpica. Sono lieto che in un torneo di rilevanza minore abbia fatto bene". Un torneo minore, quindi. Ricordando i suoi salti di gioia quando la nazionale di calcio ha vinto l'Europeo a luglio, il dubbio è se lo sia perché di uno sport che lui considera di serie b o se ad essere inferiore è la competizione femminile. In entrambi i casi, "che vergogna", come in tanti stanno insorgendo sui social. 

La replica di Paola Egonu

Vera trascinatrice delle azzurre con una prestazione da 29 punti, dopo la partita contro la Serbia è la stessa Egonu a togliersi qualche sassolino dalla scarpa sui social: "E dopo tutta la m***, siamo campionesse". I fatti vincono sempre sull'aria fritta. 

Paola Egonu: "Ero innamorata di una ragazza, ma potrei esserlo di un ragazzo"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le azzurre del volley vincono l'Europeo, ma per Adinolfi "è un torneo minore": la sparata sulla Egonu

Today è in caricamento