Lunedì, 1 Marzo 2021

Il partner ti tradisce? Ecco come beccarlo

Il sito "laleggepertutti.it" suggerisce qualche piccolo escamotage per controllare la buona fede della propria dolce metà. Applicazioni, detective e gps aiutano a smascherare il partner fedigrafo

Tradimento

Quante volte nella vita ci si ritrova a convivere con quel tarlo che porta a interrogarsi circa la fedeltà del proprio partner? Il tradimento è una brutta bestia con cui, a volte, ci si scontra ma, onde evitare di arrovellarsi inutilmente e, allo stesso tempo, al fine di non sottovalutare piccoli ma grandi campanelli d'allarme, basta mettere alla prova la dolce metà. Come? A diffondere preziosi consigli è il portale "laleggepertutti.it" che ha messo a punto una sorta di guida che fà luce su quelle che sono le tecniche e gli strumenti che permettono di verificare l'infedeltà o la buona condotta del proprio lui o lei.

Se pensavate che fosse un gioco da ragazzi smascherare il partner in realtà non è proprio così: c'è chi, per andare sul sicuro, interpella un professionista che, facendo tesoro delle armi del mestiere, immortala il pedinato in atteggiamenti che non lasciano margine di dubbio.

Una volta appurato il tradimento, è necessario nominare un ufficiale giudiziario che prenda coscienza dei fatti e rediga un verbale ma a che prezzo tutto ciò? I costi sono alti e, inoltre, bisogna tenere conto che si mette la propria vita privata nelle mani di un perfetto sconosciuto.

In alternativa si può noleggiare una sofisticata attrezzatura di spionaggio come la telecamera spia, l'apparecchio per intercettare le chiamate o delle webcam nascoste per rendere un dubbio una certezza. Occhio però, giocare al piccolo detective, oltre ad essere complicato nonchè costoso, non è proprio legale se la persona non è consenziente a essere monitorata.
 
Una nessuna e centomila le armi da giocare per i più tecnologici: tra le diavolerie c'è il BIBIspy che consente di recuperare tutti i dati di uno smartphone e ancora i rivelatori Gps per non parlare di quelle app che si possono installare sul telefono della persona che si intende controllare. Ebbene sì, è così possibile monitorare il suo smartphone impicciandosi in ogni attività, spaziando dalle conversazioni telefoniche agli sms fino alle mail e, non in ultimo, è possibile conoscere la posizone Gps dove il partner si trova e poi si procede al classico controllo incrociato. Se il tutto può risultare utile al raggiungimento del proprio obiettivo non lo è dal punto di vista legale ergo non è utilizzabile al fine di un eventuale processo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il partner ti tradisce? Ecco come beccarlo

Today è in caricamento