Lunedì, 21 Giugno 2021
Amore e Psiche

Come ci si sente quando finisce un amore? I consigli per ricominciare

Stati d'animo e situazioni che si verificano al termine di una relazione importane, ecco come rifare centro su se stessi per ricominciare

Foto da Pixabay

Quando si capisce che la propria storia d’amore è arrivata inesorabilmente alla fine, pur dopo aver fatto tutti i tentativi per non lasciarla morire, è un po’ come perdere una persona cara. Il dolore che si prova, sia chi lascia, sia chi è lasciato, è immenso e tutto nella propria vita sembra all'improvviso cambiare assetto. Arriva però un momento (ed è bene che arrivi) in cui ci si chiede: fino a che punto devo soffrire? Infatti è giusto che ogni persona coltivi nel suo cuore la speranza di poter ricominciare una nuova vita al fianco di un’altra persona, rimettendosi in gioco e cominciando ad amare. Chi sta vivendo un momento del genere, per prima cosa dovrebbe fare un bel respiro e rilassarsi: proviamo a vedere insieme qualche consiglio su cosa fare dopo essersi lasciati con quello che credevamo essere il grande amore della nostra vita.

Le reazioni quando finisce un amore

Il primo consiglio è certamente quello di non rifiutare il dolore e la delusione, ma di vivere a pieno questi sentimenti. Forse potrà sembrare strano, ma in concreto questo è l’unico modo per andare avanti: rifiutare il dolore, cercare di sotterrarlo, di cancellarlo o, peggio ancora, di fare finta che non ci sia, non solo prolunga notevolmente i tempi fisiologici per tornare a stare bene, ma soprattutto vi mette in condizione di mentire anche a voi stessi. In questa fase successiva a un addio, anche sentirsi depressi è normale, ma senza esagerare: non bisogna infatti lasciare che la tristezza diventi nera, si sta vivendo una condizione nuova, a cui non si era abituati e come ogni cambiamento comporta agoscia e turbamento. Un altro aspetto da non sottovalutare è quello del silenzio: evitate di parlare o di farvi parlara addosso da amiche consigliere, avete necessità di vivere fino in fondo e riflettere su quello che è accaduto, anche per non ripetere in futuro gli stessi errori nella relazione che avete appena chiuso. Adesso dovete ritrovare un nuovo equilibrio: dovete necessariamente camminare con le vostre gambe, nessuno al vostro fianco vi sostiene e dovete farcela da soli.

In questa fase è importante quindi prendervi cura di voi stessi: sentirsi soli dopo essere stati lasciati è normale. Tutta quella grande parte del vostro tempo che dedicavate all’altro adesso è necessariamente vuota e deve essere riempita. Approfittatene per rinsaldare i vecchi rapporti di amicizia, o crearne di nuovi, seguite le vostre passioni o interessi oppure prendete coraggio e fate quella cosa che proprio non ti riusciva di fare, come ad esempio iscriverti in palestra o prendere parte a quel corso di fotografia a cui tenevate tanto, ma che non c’era mai tempo di seguire.

Infine, tagliate i ponti con il passato, almeno in questa fase: è importante per voi stessi prendere le distanze da tutto, soprattutto quando la separazione è recente. Quando vi sentirete liberi e pronti, allora potrete recuperare un rapporto con quello che è stato il vostro “lui” (o “lei”) per tanto tempo. Quando arriverà quel momento, però, avrete sicuramente acquisito una nuova consapevolezza dei vostri punti di forza e del vostro equilibrio personale e sarete pronti a mettervi di nuovo in gioco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come ci si sente quando finisce un amore? I consigli per ricominciare

Today è in caricamento