Minetti vs Minetti, donne di "diversi costumi"

Due aziende di beachwear, Parah e Domani, scelgono come testimonial due femminilità distinte

Annalisa Minetti alle Paralimpiadi

E' il cognome più chiacchierato del momento, "Minetti", e non è difficile paragonare le due donne che lo hanno portato sulle passerelle milanesi senza cadere in un moralismo che appare ormai un po' scontato.

I marchi italiani di costumi da bagno per donna, Parah e Domani, le hanno scelte perchè indossassero le loro creazioni durante la settimana della moda di Milano e il clamore mediatico che ne è conseguito è arcinoto.
L'una, Nicole, ex igienista dentale del Cavaliere, professione consigliera regionale della Regione Lombardia, modella pro tempore, rappresenta una femminilità svenevole, traboccante di curve, sguardi e smancerie.
L'altra, Annalisa, aspirante Miss Italia ipovedente, concorrente al Festival di Sanremo e vincitrice della medaglia di bronzo alle Paralimpiadi 2012 nella gara dei 1500 metri nella categoria non vedenti, esprime il concetto che, se si impara, si può fare di tutto. Due personalità che inevitabilmente hanno rappresentato il tipo di donna che le due aziende considerano aderenti al loro brand.

Risulta chiaro, dunque, l'enorme potere che il settore moda possiede ed esercita sulla gente comune, quella che sulle passerelle non va ma che, per forza di cose, dai trend modaioli è influenzata, dato che di abiti si veste. Un potere che non è di natura prevalentemente economica e non è fatto solo di cifre e di percentuali, poichè arriva a determinare anche lo stile e l'atteggiamento di chi sceglie questo o quell'altro marchio.
Ogni maison designa una particolare testimonial "famosa" con l'intento di lasciarle impersonare la sua linea e il suo modo di vivere la femminilità e le donne, allora, tenderanno a preferire questo o quel marchio, oltre che per il prodotto che offre, anche per il personaggio nel quale si sono identificate nelle campagne pubblicitarie.

Le due Minetti, dunque, così diverse e contrapposte, rappresentano distinti prototipi di donna nelle quali ci si può riconoscere o meno secondo una personale visione, che colloca tutte in un sistema in cui tutto può far "moda".

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento