rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Donna

Bocciata Beyoncè, nessun copyright sul nome della figlia

La cantante e Jay-Z avevano chiesto la registrazione di "Blue Ivy", ma la richiesta è stata respinta

La figlia di Beyoncè e Jay-Z è stata chiamata Blue Ivy, nome decisamente originale in linea con la tendenza del momento di battezzare la prole nel nome della galoppante fantasia.
Ma questa volta i genitori avevano osato più degli "sprovveduti" colleghi del jet set americano, perchè avevano avuto la pensata di fare richiesta all'Ufficio brevetti americano di ottenere la registrazione del nome, ufficialmente per evitare che subdoli avventori potessero speculare sulla loro bambina, ufficiosamente per blindarlo con tanto di copyright al fine di stroncare qualsiasi tentativo di imitazione.

Poi, però, il colpo di scena: la domanda è stata respinta e la motivazione sarebbe da addurre al fatto che dietro il tentativo di tutelare l'identità della neonata, si nascondesse in effetti proprio una strategia commerciale che rendesse il nome un vero e proprio marchio per lanciare una linea di vestiti e prodotti per bambini. A mettere i bastoni tra le ruote è stata l'agenzia di Wedding Planning fondata nel 2009, chiamata appunto "Blue Ivy", che si è sentita minacciata dall'ipotesi di essere costretta a cambiare denominazione con il rischio di essere estromessi dal mercato.  

Sui motivi che avevano portato alla scelta di questo nome si erano rincorse le voci più disparate, da quella che ci vedeva l'acronimo di "Illuminati’s Very Youngest, Born Living Under Evil (“la più giovane degli Illuminati, nata viva dal Male”), ispirato dalla setta massonica dedita al culto del Male "Illuminati" della quale la coppia farebbe parte, a quella più innocente del tributo al papà, che si chiama Shawn Carter, e pubblica i suoi album su etichetta Blueprint.
Tuttavia, l'ipotesi che qualche "comune mortale" possa decidere di affibbiare un nome del genere ai propri figli appare improbabile, per quanto poi i vari Oceano e Chanel facciano capire come, alla fine, tutto sia possibile.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciata Beyoncè, nessun copyright sul nome della figlia

Today è in caricamento