Sabato, 25 Settembre 2021
Donna

Beyoncé diventa 'un caso': il suo successo è studiato ad Harvard

Definita dalla professoressa Anita Elberse come “una delle persone più potenti del mondo discografico”, la pop star è diventata materia di esame per gli studenti della prestigiosa università americana

A distanza di quasi un anno dal trionfo commerciale dell’album che porta il suo nome e che nelle 24 ore successive alla diffusione su iTunes venne scaricato circa 500 mila volte (raggiungendo la quota di un milione di copie vendute), la cantante pop Beyoncé diventa oggetto di studio dell’università di Harvard .

In particolare, a spingere il corso di Business Administration ad assumere il disco come 'case study' è stata l’assoluta assenza di pubblicità o promozioni che solitamente precedono il lancio di ogni nuovo album: il disco in questione, infatti, non ha avuto né un'anteprima, né una campagna commerciale di supporto e ha colto i fan e l’intera industria discografica di sorpresa, mettendo di fatto in discussione tutti i principi e le tecniche di marketing che da sempre accompagnano e precedono l’uscita di un nuovo prodotto.

Un’operazione commerciale perfettamente riuscita, almeno secondo Anita Elberse, professoressa di Business Administration presso la Harvard Business School, che ha voluto proporre l’analisi di Beyoncé ai suoi studenti basata sulle conversazioni avute con i vari soggetti coinvolti nel lancio a sorpresa dell’album: il team di Parkwood Entertainment (l’etichetta di Beyoncé), i dirigenti della Columbia Records e quelli della Apple, senza dimenticare la squadra che ha curato la parte “social” del progetto, soprattutto quella relativa a Facebook.

Svelati anche i retroscena che hanno preceduto l’uscita del disco, tra i quali la volontà della cantante e del suo staff di tenere segrete tutte le fasi di lavorazione dell’album, registrato in una location lontana dai riflettori e dalla stampa.

Oltre all’analisi specifica del successo in termini di marketing del quinto disco della cantante, il corso prenderà in esame l’intera carriera di Beyoncé, definita dalla docente di Harvard come “una delle persone più potenti del mondo discografico” e l’ascesa dell’artista diventa anche l’occasione per esaminare le dinamiche che contraddistinguono l’industria della musica e, più in generale, il mercato attuale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beyoncé diventa 'un caso': il suo successo è studiato ad Harvard

Today è in caricamento