Lunedì, 14 Giugno 2021
Donna

Calciatrici pronte a scioperare: il pallone in rosa reclama attenzione

La serie A femminile potrebbe non partire per la mancanza di fondi e garanzie che adesso le protagoniste del calcio reclamano con la minaccia di un'agitazione generale

Rischia di scoppiare il pallone in rosa: le calciatrici italiane reclamano più attenzione e investimenti e sono pronte ad uno sciopero che potrebbe non far partire il campionato femminile di serie A.

Anche la politica scende in campo e il Pd si schiera dalla loro parte: "Appoggio in pieno la scelta dell'Associazione italiana calciatori (Aic) che si è schierata al fianco del calcio femminile, minacciando uno sciopero delle calciatrici che potrebbe bloccare l'inizio del campionato di serie A per problemi che vanno dal vincolo sportivo, agli accordi economici pluriennali, al fondo di garanzia" ha affermato in una dichiarazione Laura Coccia, parlamentare in prima linea per i diritti delle atlete e prima firmataria della proposta di legge per il trattamento paritario di genere nello sport.

"Mi auguro sinceramente che si risolva presto questa impasse, che il Comitato Esecutivo inizi i suoi lavori e che il campionato di calcio femminile di serie A possa iniziare regolarmente andando incontro alle richieste dalle giocatrici rappresentate dal Presidente AIC Tommasi" ha aggiunto il responsabile nazionale Sport del Pd Luca Di Bartolomei: "Per far crescere il nostro movimento calcistico femminile servono garanzie, fondi e una attenzione costante da parte di tutto il mondo del calcio: in questo senso credo che alcuni passi in avanti siano stati compiuti ma è tempo che come in tutta Europa il calcio femminile sia messo nelle condizioni di camminare da solo e presto di correre".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciatrici pronte a scioperare: il pallone in rosa reclama attenzione

Today è in caricamento