rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Donna

Nudi contro l’omofobia: i canottieri si spogliano per un calendario

La squadra maschile dell’Università di Warwick posa senza veli per richiamare l’attenzione sui disagi subiti dalle vittime delle discriminazioni sessuali

Quando si tratta di una giusta causa, spogliarsi diventa un gesto nobilissimo, depurato da ogni volgarità e investito di una generosa filantropia volta a sensibilizzare l’opinione pubblica verso un disagio sociale. 

Distinti, in questo caso, appaiono gli aitanti ragazzi della squadra maschile di canottaggio dell’Università di Warwick che, per combattere l'omofobia e aiutare i giovani che diventano vittime del bullismo per la loro identità sessuale, hanno riproposto un calendario già andato a ruba l'anno scorso, giunto così alla sua quinta edizione.

Insieme all'Educational Action Challenging Homophobia, i ragazzi lavorano dal 2009 al progetto ‘Sport Allies’: "Quando l'abbiamo creato non avevamo idea che potesse avere un così largo seguito” - si legge sul sito. “Vogliamo creare dei contenuti accessibili ai giovani in tutto il mondo e fornirgli i contenuti di cui hanno bisogno". 

"I social media sono fondamentali per portare al successo il calendario", ha raccontato uno dei ragazzi del calendario all'HuffPostUK. "Poter usare Twitter e Facebook ci può aiutare a creare una rete forte di fans in tutto il mondo. L'anno scorso abbiamo avuto la fortuna di ricevere l'appoggio via Twitter di Stephen Fry, Boy George e Darren Brown e anche quest'anno abbiamo già il supporto di Gok Wan e Caggie Dunlop".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nudi contro l’omofobia: i canottieri si spogliano per un calendario

Today è in caricamento