Martedì, 28 Settembre 2021
Donna

Capelli rossi a rischio estinzione: tutta colpa del clima

Secondo una società di test genetici, se la Scozia diventerà più calda e soleggiata, i ‘pel di carota’ sono destinati a scomparire nel giro di qualche secolo

Coloro che vantano la chioma vermiglia e gli occhi chiari potrebbero iniziare a guardarsi allo specchio con lo spirito di chi osserva una vera e propria rarità, destinata a scomparire negli anni a causa dei cambiamenti climatici che, oltre a provocare un aumento delle temperature di due gradi centigradi entro la fine del secolo, potrebbero attentare proprio alla perdita della peculiare caratteristica. 

A lanciare l’allarme sarebbero stati i membri della ScotlandsDNA, secondo cui in Scozia, in Irlanda e nel nord dell'Inghilterra, i capelli rossi sono il risultato dell’adattamento al clima e alla mancanza di sole che caratterizza queste regioni ed è stato proprio per sopperire alla mancanza di vitamina D che si è evoluto il color zenzero, per permettere di ottimizzare la luce  dai cieli così spesso nuvolosi. Insomma, il gene dei capelli rossi sarebbe una risposta evolutiva alla mancanza di sole nei paesi in cui in cui le persone ‘pel di carota’ rappresentano il 13% della popolazione (nel Regno Unito e in Irlanda il numero arriva a circa 20 milioni).

Da qui la previsione nefasta che ne ipotizza la scomparsa entro qualche secolo qualora la Scozia dovesse diventare davvero più soleggiata.

Tali teorie non sono però unanimemente condivise: Joshua Akey, ad esempio, professore associato di scienze del genoma presso l'Università di Washington, ha respinto le argomentazioni: "Non vi è alcun fondamento scientificamente convincente che confermi l'affermazione che i capelli rossi si estingueranno in 100 anni" ha fatto sapere il professore, lasciando integra la speranza che tra biondi, mori e castani sopravviva sempre la particolare variante.

?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capelli rossi a rischio estinzione: tutta colpa del clima

Today è in caricamento