Fumo, pantaloni stretti, farmaci: le 10 abitudini che causano la cellulite

Per rimediare all’antiestetico disturbo, è fondamentale dire addio ad alcuni comportamenti: questi

Colpisce il 95% delle donne, non fa distinzione tra magre o grasse, tra bionde o more, tra patite della forma fisica e indolenti sedentarie: la cellulite è spietata, tremenda nemica della levigatezza cutanea che attenta alla snellezza di fianchi e cosce senza guardare in faccia nessuno. 

Ma se l’invadenza di questo antiestetico disturbo non può essere del tutto bandita, di certo resta qualche modo per arginarlo, come quello di interrompere 10 abitudini che a lungo andare ne incrementano la subdola diffusione:

1. Le diete. Al contrario di quanto si pensa, non sono di fondamentale importanza quando si vuole combattere la cellulite. Invece di apportare beneficio alle gambe, infatti, provocano la perdita di elasticità della pelle e soprattutto possono causare ritenzione idrica se non si beve abbastanza o se non si consumano abbastanza proteine. È importante, quindi, mangiare proteine come pesce, uova, pesce, carni bianche, fagioli e noci e carboidrati in piccole quantità.

2. Gli antidolorifici. Farmaci come aspirina e ibrupofene possono essere responsabili di ritenzione idrica quando non vengono completamente rimossi dall’organismo. 

3. Accavallare le gambe. Tenere le gambe incrociate per dei lunghi periodi compromette il fluire della circolazione, perché la pressione è maggiore sulla vena della coscia e ciò causa la ritenzione idrica. Invece di prediligere le posizioni statiche, provare a fare un po’ di esercizio anche in ufficio con dei movimenti delle gambe come se si pedalasse: la circolazione così verrà perfettamente riattivata.

4. Il fumo. È risaputo che la nicotina non sia un toccasana né per la salute né per la bellezza e in effetti, oltre ad ingiallire unghie e denti, il fumo può causare problemi anche alla pelle, rendendola secca, non tonica e provocando la temuta ritenzione idrica.

5. Lo stress. Lo stress non fa dimagrire, anzi: gli stati di ansia e di stress producono il cortisolo, l’ormone che fissa il grasso attorno a cosce e fianchi e per evitarlo è necessario tenere mangiare i cibi del buonumore che saziano di più, come frutti di bosco, noci  e anacardi.

6. La liposuzione. Spesso l’intervento chirurgico viene effettuato proprio per rimuovere il grasso in eccesso ed eliminare l’inestetismo, ma la distribuzione del grasso potrebbe anche diventare irregolare e rendere ancora più evidente la cellulite. Soluzioni più delicate, come le terapie con le frequenze radio che levigano la pelle, sembrano quindi più opportune prima di un intervento così radicale. 

7. Pantaloni stretti. La compressione del tessuto sulla pelle ostacola il flusso del sangue e impedisce all’acqua di drenare, rendendo ancora più visibile l’odiato inestetismo. 

8. L’esposizione al sole. I radicali liberi, che nascono quando i raggi solari entrano in contatto con il corpo, possono indebolire le cellule connettive rendendo l’inestetismo ancora più marcato. Per evitare i danni del sole, è necessario applicare una crema solare con fattore protettivo alto e bere molta acqua.

9. Gli esercizi aerobici, come la corsa, per esempio, non apportano grandi miglioramenti a gambe appesantite dall’inestetismo se non affiancati da quelli di tonificazione. L’ideale è fare degli squat che rendono tonico e sodo anche il lato B.

10. Le allergie. Quando si innesca un’allergia o un’intolleranza infatti, il corpo rilascia le istamine che aumentano automaticamente la ritenzione dei liquidi. Il parere di un nutrizionista o di un allergologo diventa comunque sempre necessario per risolvere il problema.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Alena Seredova: "Buffon mi ha fatto gli auguri per la nascita di Vivienne"

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 2 luglio 2020

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento