Martedì, 18 Maggio 2021

Addio rasoi e cerette: depilarsi le parti intime è diventato ‘demodè’?

In Gran Bretagna le donne ammettono l’inversione di tendenza della drastica pratica estetica anche perché agli uomini pare non interessare affatto un’artificiosa levigatezza

Contrordine: il 'fufunismo', termine con cui in Francia la rivista Elle ha indicato la passione per un pube riportato al suo stato ‘pre-puberale’, non va più. 

Si torna alle origini, dunque, basta con le dolorose cerette ‘brasiliane’ quantomeno in Gran Bretagna, dove secondo un sondaggio pubblicato dal Daily Telegraph, il 51% delle 1800 donne intervistate ammette di non intervenire sul 'look' delle proprie parti intime, spinto anche dal fatto che agli uomini pare non interessare affatto un’artificiosa levigatezza. 

Il 62% del campione, infatti, rivela che i partner maschili preferiscono la versione naturale e non chiedono alle proprie compagne di depilarsi con rasoi e quant'altro.

Cambio di rotta, dunque, rispetto a quanto fino ad ora pubblicizzato come tendenza dilagante e il giornale ricorda la frase dell'attrice Gwyneth Paltrow che in un’intervista ammise di preferire un ‘look anni '70’ delle parti intime e che, indossando un vestito quasi totalmente trasparente durante la premiere del film ‘Iron Man 3’, confidò di aver dovuto ricorrere alla drastica pratica.

La scrittrice femminista Caitlin Moran ha poi deriso la pratica nel suo libro 'How to be a woman', definendola assurda e ricordando che viene usata nel mondo della pornografia per ragioni 'tecniche'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio rasoi e cerette: depilarsi le parti intime è diventato ‘demodè’?

Today è in caricamento