rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Donna

Ecco come s'indossa la tecnologia

Gioielli e accessori stravaganti da portare come tributo all'informatica

La tecnologia prende sempre più piede, allarga i suoi confini e investe anche il look di chi ai vari smartphone, tablet e computer in genere proprio non riesce a rinunciare. E li mette anche addosso.

In principio erano gadget pensati per la casa e il tempo libero, dettagli divertenti da esibire per strappare qualche sorriso ed esorcizzare la dipendenza dall'informatica, ma adesso pare proprio che si cominci a fare sul serio.
Perchè Facebook non è più solo un social network, uno strumento di aggregazione che si accende o si spegne insieme al tasto dei dispositivi da cui lo si utilizza. Ora che ha toccato il record di un miliardo di iscritti, il fenomeno è irrefrenabile e, a dispetto di chi se ne dichiara immune, c'è chi va fiero di essere parte della community virtuale e lo ammette lasciando che siano le t-shirt a rendersi messaggere dell'orgoglio "facebook-iano".

Si indossano con nonchalance le scritte lapidarie "sembravi meglio su fb", come delusione difficilmente confessabile a parole a chi ha disatteso le aspettative di una foto profilo, mentre coloro che hanno fatto del  "like" la cura ricostituente di una precaria autostima, adesso esibiscono al collo ciondoli che illustrano il concetto e dimostrano di apprezzare ogni forma di filantropia.  

Ma le vie progresso sono infinite, come infinite possono essere le sue esaltazioni: pronta, allora, per essere messa al collo dei devoti cibernetici la iNecklace, ovvero la collana che sugella il legame simbiotico tra l'essere umano e la scienza. Il prezioso oggetto è composto da un filo in argento e da un ciondolo raffigurante il classico simbolo dell’accensione di un apparecchio Apple, al centro del quale campeggia un LED luminoso, che -udite! udite!- si illumina ad intermittenza con intervalli regolari, proprio come se fosse sincronizzato col battito del cuore. E siccome di praticità in circuiti elettrici gli utilizzatori ne avranno da vendere, nella confezione sono presenti anche le istruzioni per modificare la frequenza della luce e un paio di batterie di scorta, nel caso -non sia mai!-  si resti privi all'improvviso dell'incostante luccichio.

Sterminata, poi, è la varietà di custodie per iPhone e iPad: da quelle personalizzate a quelle firmate dai grandi stilisti, si è arrivati a quelle più eccentriche con orecchie da coniglio e coda pon-pon in morbido pelo rosa, senza tralasciare quelle ricoperte da un prato di fiori di cristalli e le piccole coroncine dorate da applicare sul pulsante di blocco del "malcapitato" strumento.

Un anno fa se ne andava Steve Jobs che in tempi non sospetti aveva predetto il “computer in un libro” da imparare ad usare in meno di 20 minuti.
Chissà se avrebbe mai immaginato che le sue invenzioni sarebbero state ricoperte da cotanta creatività.
 

Gadget "tecnologici"

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come s'indossa la tecnologia

Today è in caricamento