Venerdì, 17 Settembre 2021
Donna

Sfigurata da una donna gelosa, torna a mostrare il volto dopo 30 operazioni

Per due anni e mezzo, una ragazza australiana ha indossato una tuta integrale per nascondere le ustioni che le coprivano due terzi del corpo, causate dalla rabbia di una donna che non ha accettato di vederla chiacchierare con il suo fidanzato

La violenza feroce, la gelosia accecante, le assurde modalità di vendetta con cui folli degeneri puniscono la fonte del rancore non vanno affatto catalogate come prerogative proprie dell'universo maschile e la storia di Dana Vulin, una donna australiana di 28 anni ne è la dimostrazione.

Per quanto il concetto di crudeltà sia socialmente percepito come eccezionale per la sfera sensibile del 'gentil sesso', ciò che ha dovuto subire la ragazza conferma la regola che la brutalità non ha sesso né genere, dal momento che è stata vittima della furia spietata di un'altra donna che le ha versato addosso dell'alcol per poi darle fuoco solo perché aveva "osato" parlare con il suo fidanzato.

Da allora, per due anni e mezzo, la Vulin ha nascosto le ustioni che ricoprivano due terzi del corpo con una tuta integrale che le ha nascosto anche il volto, ma adesso, dopo aver subito circa trenta operazioni chirurgiche, è tornata a mostrarsi senza alcun timore e in un'intervista televisiva ha dichiarato con coraggio: "Spero che si vedano le cicatrici. Fanno parte di me".

"Ho cercato sempre di tenermi in forma e di non lasciarmi andare" - ha raccontato ancora - "Chi mi guarda oggi vorrei che veda la forza, il coraggio e la determinazione che sono stati necessari per affrontare questo percorso". 

Ecco Dana Vulin oggi, senza maschera e bellissima:

1-49-102

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfigurata da una donna gelosa, torna a mostrare il volto dopo 30 operazioni

Today è in caricamento