Domenica, 28 Febbraio 2021

Con la dieta mediterranea seguiamo la natura e rimaniamo in forma

Dalla natura un modo di alimentarsi semplice e gustoso per mantenere la linea e la salute

E’ la “regina” della dieta mediterranea ed è uno dei simboli dell’Italia in tutto il mondo: stiamo parlando della Pizza Margherita, naturalmente, la squisita ricetta che il cuoco Raffaele Esposito ideò in occasione della visita a Napoli della Regina Margherita. In onore della amata sovrana, Esposito diede alla pizza il suo nome, conferendo alla sua creazione anche un aspetto cromaticamente patriottico, ricreando il tricolore con il bianco della mozzarella, il rosso del pomodoro e la verde fragranza del basilico. Inutile dire che la pizza riscosse un clamoroso successo, un successo che da allora non l’ha più abbandonata. Della dieta mediterranea, la pizza contiene i costituenti fondamentali: la farina dell’impasto con i suoi carboidrati, la mozzarella con le sue proteine, le verdure con le vitamine e i sali minerali, e infine l’olio d’oliva, contenente grassi di origine vegetale, più facilmente digeribili e assimilabili rispetto ai grassi animali.

Vero e proprio modo di vivere, e non solo di alimentarsi - proprio come il significato della parola greca da cui proviene il termine “dieta” -  l’alimentazione tipica ideale delle regioni mediterranee segue il ritmo naturale delle stagioni ed approfitta dei prodotti che danno la terra e il sole mediterraneo, senza inutili forzature della maturazione, come avviene nelle serre. E’ privilegiato il consumo di frutta, verdura, legumi, cereali e pesce, limitando invece insaccati, carni e latticini troppo ricchi di grassi saturi, come il burro. Tipico di questa alimentazione è inoltre l’olio extra-vergine d’oliva, che insaporisce ogni piatto con il suo gusto unico e ha delle proprietà benefiche per il nostro organismo, abbassando addirittura i livelli di colesterolo nel sangue.

Caratteristici della dieta mediterranea sono i cosiddetti “piatti unici”, che contengono in una sola ricetta il fabbisogno di un intero pasto: pensiamo alla “pasta e fagioli”, per esempio, in cui troviamo i cereali della pasta con i loro carboidrati, le proteine vegetali, più digeribili e leggere rispetto a quelle animali, nei fagioli (una volta chiamati “la carne dei poveri”!), e infine una piccola dose di grassi nel condimento. Dulcis in fundo, una “spolveratina” di formaggio grana può dare al piatto ulteriore valore nutritivo, facendolo diventare, soprattutto se completato da una porzione di verdura e frutta fresca, un vero e proprio pasto completo, nutrendo senza appesantire.

Si potrebbero fare tanti altri esempi, pensiamo ai risotti, che possono essere farciti in mille modi, e naturalmente a tutti gli ottimi piatti a base di pesce della nostra tradizione. E parlando di mediterraneo, non si può certo ignorare la grande tradizione che ha il nostro Paese in fatto di vino: la dieta mediterranea, infatti, che aborrisce i super-alcoolici, contempla in effetti la possibilità di bere una moderata quantità di vino, specie se consumato durante i pasti. Secondo recenti ricerche, il vino ha preziose proprietà antiossidanti, vale a dire contrasta l’azione dei radicali liberi, molecole che causano l’invecchiamento delle cellule, e protegge anche l’apparato cardio-circolatorio. Tutto questo a patto di non esagerare, perché altrimenti si rischia di trasformare dell’ottimo vino in un alimento tossico per l’organismo: un bicchiere a pasto è la dose giusta. Alimentarsi privilegiando i semplici e gustosi alimenti proposti dalla dieta mediterranea - senza esagerare con le quantità - abbinando un regolare esercizio fisico rappresenta un modo sicuro, davvero alla portata di tutti e senza controindicazioni, per salvaguardare la nostra salute. Lo sa molto bene anche Scarlett Johansson (nella foto), celebre attrice d'oltreoceano e fan della dieta mediterranea.

.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la dieta mediterranea seguiamo la natura e rimaniamo in forma

Today è in caricamento