Domenica, 20 Giugno 2021
Donna

Ecco i difetti fisici che ti rendono sexy

Talvolta, quelle che la donna considera terribili imperfezioni estetiche sono per l'uomo un richiamo di forte erotismo

Eccolo, lo spirito nefasto della ‘prova costume’. Puntuale come un temibile esattore fiscale, si scaglia feroce sulle coscienze appesantite dagli eccessi calorici dell’inverno e lo specchio ne riscuote i rimorsi col tasso d’interesse di una vile usura.

I proverbiali complessi che caratterizzano l’essere donna passano in rassegna le parti del corpo, scandagliano ogni area, dalla punta dei capelli all’unghia dell’alluce, e l’autocritica foraggia lo sconforto ricorrendo a unguenti che millantano il miracolo di un’improbabile trasfigurazione.

Tuttavia, quelle caratteristiche fisiche, considerate ‘difetti’ perché estranei ai comuni canoni estetici, possono anche rivelarsi insospettabili complici capaci di accrescere il fascino e rimpinguare l’autostima.

-CELLULITE. Va bene, cosce e fianchi colmi di rotondità adipose non sono propriamente un ‘belvedere’, ma i sessuologi spiegano che per l’uomo “l'afferrare a piene mani le rotondità della compagna dà un senso di possesso molto profondo. E’ un po' come possedere la donna stessa e poter disporre a piacimento del suo corpo, cosa che solletica la fantasia dominatrice tipica del sesso maschile”. Insomma, all’uomo le curve piacciono e di certo non stanno là a misurare i centimetri della vituperata buccia d’arancia.

-SENO PICCOLO. La coppa piccina di Madame Pompadour può essere considerata più sexy di una prominente opulenza, innanzitutto perché -a detta dei professionisti- il seno minuto solletica la solita fantasia di possedere tutto in una mano e poi perché si ricollega al senso di protezione verso una donna-bambina, che può essere manipolata a proprio piacimento”. Altro che push up e protesi rinvigorenti: a meno che non si tratti di una landa deserta, la taglia modesta risulta un dettaglio interessante.

-SORRISO IMPERFETTO. Più di un’arcata impeccabile, mietono consensi i denti sparsi in bocca un po’ a casaccio. In particolare il ‘diastema’ - ovvero la fessura tra i denti incisivi superiori - già considerato dalla fisiognomica ‘segno di lussuria e licenziosità femminile’, stuzzica l’eros, con buona pace di chi ha trascorso l’adolescenza con quelle odiose ferraglie deputate a recintare zanne ribelli.

-CICATRICI. Sebbene una ricerca dell’università di Liverpool abbia decretato che siano soprattutto le donne a calamitarsi verso gli uomini ‘sfregiati’, i segni permanenti di cadute e tagli attraggono la sfera mascolina più di una pelle di velluto: dai graffi indelebili emergerebbe, infatti, il carattere e la personalità giusta per rimpolpare la seduzione.

-PELURIA. Una moderata coltre di peli sembra intrigare l’astruso mondo sensoriale del maschio, poiché -spiegano gli esperti- lì si imprigiona l’odore naturale e i ferormoni, cioè le sostanze che inducono l'eccitazione. Resta, tuttavia, assolutamente sconsigliabile l’addio definitivo alla ceretta: nella coppia l’irsuto è uno solo ed è bene resti sempre e solo lui.

Le pedanti cultrici dell’estetica potranno tirare, dunque, un sospiro di sollievo, per quanto la bellezza resti comunque confinata nella relatività privatissima degli occhi di chi guarda.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco i difetti fisici che ti rendono sexy

Today è in caricamento