Disturbo Ossessivo Compulsivo: come riconoscerlo e liberarsene

Si tratta di una forma maniacale che riguarda il 7-8% della popolazione e comporta una vera trappola psicologica. Esiste però una terapia specifica per superarla

C’è chi controlla ossessivamente di aver chiuso a chiave la porta di casa o l’auto, chi verifica continuamente l’orologio, chi non può fare a meno di controllare di aver chiuso bene la manopola del gas e chi si strappa di continuo ciocche di capelli. Si chiama Disturbo Ossessivo Compulsivo (Doc) ed è difficilissimo da curare attraverso la classica terapia psicologica, anche con il supporto di farmaci. Ne soffre il 7-8% delle persone, indistintamente sia maschi che femmine. L'età di esordio si aggira intorno ai 18-20 anni, ma l'età di insorgenza sta progressivamente calando: si verificano sempre più spesso infatti casi anche nell'infanzia o nell'adolescenza.

Secondo la dott.ssa Susanna Cirone, psicologo-psicoterapeuta specializzata in Tbs, nonchè formatore e ricercatore associato presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo, sede italiana del “Mental Research Institute” di Palo Alto, California:  “Il Disturbo Ossessivo Compulsivo è un disturbo sicuramente invalidante che consiste nel mettere in atto dei rituali che possono essere sia comportamentali (gesti o azioni ripetitive) sia pensieri (idee ripetute, ecc.) che consistono in una trappola psicologica dalla quale è difficile liberarsi. Si comincia con gesti più o meno complessi fino a giungere a situazioni che rendono la vita impossibile a chi ne soffre e anche a chi ci vive accanto, perché i familiari vengono sempre – seppur indirettamente – coinvolti nelle dinamiche ossessive del paziente”.

Le cause

“Le cause di questo disturbo possono essere tante - prosegue l’esperta del Centro di Terapia Strategica - fondamentalmente, la persona scopre accidentalmente che di fronte ad un aspetto fobico, ad una paura, mettendo in atto ripetutamente questi rituali ottiene una sorta di pseudo tranquillità. Funziona però solo nell'immediato, perchè in realtà innesca un circolo vizioso da cui è difficile uscire: il Disturbo Ossessivo Compulsivo è tra le problematiche psicologiche di maggior resistenza alle terapie, sia quelle psicologiche tradizionali, sia quelle farmacologiche”. 

Come liberarsi del disturbo ossessivo compulsivo?

Sebbene sia così invalidante, una strada per liberarsi da queste manie, c’è. Il metodo è sviluppato dallo psicologo statunitense Paul Watzlawick e dal suo allievo, l'italiano Giorgio Nardone, e permette di risolvere in tempi brevi casi anche gravi.

Poichè si basano su una logica irrazionale, i DOC non si possono risolvere con la logica, ovvero spiegando alla persona che il rituale che compie e ripete in maniera ossessiva è inutile. Qui allora entra in gioco la Terapia Breve Strategica.

Vengono infatti utilizzate delle logiche pari a quelle del rituale, avvalendosi di logiche irrazionali. Concretamente, vengono prescritti alla persona determinati compiti che vanno ad inibire l'irrefrenabilità della compulsione. Il prof. Nardone – maggior esponente in Italia – lavora sul campo da oltre 35 anni, elaborando dei protocolli di intervento costruiti ad hoc per le varie problematiche. Ogni intervento viene poi calibrato sulle caratteristiche uniche di ciascun paziente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I risultati della Terapia Breve Strategica

Nelle situazioni meno gravi si punta all’eliminazione totale dei rituali. La percentuale di successo è circa del 90%. Se anche voi, dunque, pensate di soffrire di questo tipo di problematica, non disperate: adesso sapete che una soluzione esiste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento