rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Donna

La donna più magra del mondo pesa 27 chili, ma non è anoressica

Lizzie Velasquez ha 24 anni ed è affetta da una patologia che non le permette di conservare il grasso nel corpo e perciò è costretta a mangiare in continuazione

Si parla tanto degli effetti pericolosissimi dell’anoressia che consuma le donne fino ad una magrezza che permette di toccarne le ossa, ma il disturbo che affligge Lizzie Velasquez, una ragazza texana di 24 anni, non è riconducibile al subdolo disturbo alimentare tristemente diffuso, ma ad una rara malattia di cui sono affette solo tre persone al mondo, la sindrome di De Barsy. 

Si tratta di una patologia genetica che non permette di accumulare peso o conservare il grasso nel suo corpo e rende necessario un apporto calorico più che quadruplo rispetto a una sua coetanea normale: per lei mangiare in continuazione è un obbligo, l’unica strada per poter sopravvivere. 

La ragazza, che alla nascita pesava solo 950 grammi, adesso è la donna più magra del mondo con i suoi 27 kg per 157 centimetri di altezza, mangia ogni 20 minuti fino a 60 spuntini al giorno e il suo corpo tende a debilitarsi sempre più, tant’è che è quasi diventata cieca, con un occhio destro completamente danneggiato e quello sinistro non del tutto sano. 

Lizzie, però, si è fatta forza e, con due libri che sono diventati best-seller, ha voluto scagliarsi contro il bullismo di cui è stata vittima. Attualmente lavora come speaker motivazionale facendo fino a 200 colloqui all’anno e vorrebbe creare un’associazione per sostenere tutti coloro che lottano contro le cattiverie di chi non ha la sensibilità di comprendere un disagio come il suo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna più magra del mondo pesa 27 chili, ma non è anoressica

Today è in caricamento