Giovedì, 16 Settembre 2021
Donna

Sesso in chat: ecco le emoticon erotiche per il 'sexting'

Un rivoluzionario set di figurine da utilizzare durante le chat erotiche punta a vivacizzare i flirt sessuali via smartphone e tablet: perché i falsi pudori sono banditi e dal fetish ai sex toys, ogni intento può essere peccaminosamente esplicito

Ci sono coniglietti colorati in fase di accoppiamento, labbra rosse con lingua maliziosa in vista e pure un bel paio di manette nel caso in cui le intenzioni vadano ben oltre alla pratica tradizionale: è tempo di sexting, signori, del sesso virtuale fatto via chat, e quelli che ancora stanno là a cercare le parole giuste per dichiarare in forma scritta gli intenti bollenti possono anche smettere con le frasi d'effetto e affidarsi a Flirtmoji, una serie di figurine che esprimono chiaramente un certo tipo di fervore erotico.

Messe a punto da quattro designer californiani, queste immagini trattano il tema con stile ma senza falsi pudori: “Ci abbiamo lavorato diversi mesi – ha raccontato Katy McCarthy, una delle creatrici – tutti e quattro avevamo tentato di avere conversazioni a sfondo sessuale utilizzando le emoji esistenti e ovviamente la cosa non ci ha mai soddisfatto. La svolta è stata causata da uno dei ragazzi del gruppo che di solito s’imbarcava in lunghe ed elaborate conversazioni con la fidanzata che abitava lontano. Così abbiamo capito che c’era bisogno di trasformare il sesso in icone e farlo rendendole del tutto comprensibili, divertenti e differenti da quanto c’era già in giro”.

E se il dibattito su quanto queste figurine nate in Giappone ed esplose alla fine degli anni Novanta impoveriscano (o al contrario arricchiscano) le sessioni di chat è aperto da tempo, per Katy McCarthy, il problema, almeno nel caso del sexting e del sesso in generale, non si pone: “Ciò che è bello del sesso e delle emoji è che il sesso è molto giocoso e al contempo difficile. E che al centro di un buon rapporto c’è una buona comunicazione. A questo scopo credo che qualsiasi strumento ci consenta di comunicare ciò di cui abbiamo bisogno o che vogliamo, ma anche ciò che non vogliamo e di cui non sentiamo la necessità, vada bene. Per altre emoji c’è senz’altro un tempo e un posto. Per esempio, non vorrei mai essere lasciata con una figurina. Ma credo che col sesso ci siano cose difficili da dire o da chiedere”.

Affidandosi ad un 'innocente' disegnino, dunque, qualsiasi richiesta viene più semplice secondo gli ideatori che, se non altro, in questo modo risparmiano l'imbarazzo di arrossire davanti a richieste che forse, se dovessero essere fatte a voce, rimarrebbero solo una fantasia inespressa.

e-9-3

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in chat: ecco le emoticon erotiche per il 'sexting'

Today è in caricamento