Martedì, 18 Maggio 2021

Non ‘sbavare’! L’eyeliner si usa così!

Non è facile da usare, perciò occorre una tecnica mirata che renda al meglio uno sguardo profondo e seducente

Non è solo una riga, ma una profondità, una dimensione, una nuova idea di sguardo che si trova allungato e sollevato in un solo tocco: l’eyeliner è diventato un elemento indispensabile nelle trousse di bellezza che però va usato nel modo giusto perché si ottenga il risultato sperato.

Ecco, quindi, i passaggi da seguire per applicarlo al meglio:

- Matita. Serve a dare la struttura di base all'eyeliner, la linea che deve seguire. Anche il mascara può essere messo prima come ‘spessore’ alla palpebra che indirizzerà meglio il movimento della mano, ma ciò che conta è avere la mano ferma, magari appoggiando il gomito su un ripiano.

- Angolo esterno dell’occhio. Senza oltrepassarlo, si prosegue delicatamente con l’eyeliner dalla riga tratteggiata con la matita verso il centro e poi dall'interno dell'occhio verso lo stesso punto.

- ‘Occhio di gatto’. Per ottenere la ‘coda’ all’insù, occorre tirare la palpebra e disegnare una linea verso l’alto, leggermente più spessa della riga con cui si è marcato l'occhio.

- ‘Smokey eyes’. Facilissimo da realizzare poiché non richiede la mano super precisa dei trucchi geometrici, serve una matita kajal nera e un pennello piatto: con la prima si stende una riga sul bordo inferiore e superiore e dopo averla sfumata con la matita, va fissata con una passata decisa di eyeliner nero.

- ‘Punta alata’. Il celebre occhio ‘alla Amy Winehouse’ si realizza disegnando prima la punta alata con un ombretto opaco, magari con l’aiuto di un righello o con la bacchetta della matita stessa. L’utilizzo di ciglia finte enfatizzerà l’effetto del trucco e lo sguardo sarà davvero dei più seducenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non ‘sbavare’! L’eyeliner si usa così!

Today è in caricamento