Lunedì, 22 Luglio 2024
Donna

"A Flower Revolution", il Vietnam in 34 foto

Dal 10 settembre a Palazzo Incontro a Roma il progetto di Paolo Belletti che immortala la società femminile vietnamita

La conferenza stampa che si è tenuta oggi a Roma, presso Palazzo Incontro, curata dall'ufficio stampa Gattinoni di Edoardo de Giorgio, ha presentato l'innovativo progetto visivo e audio "A Flower Revolution" del fotografo Paolo Belletti. Ad intervenire, oltre al coproduttore del progetto Stefano Dominella (presidente maison Gattinoni), anche l'ambasciatore del Vietnam in Italia Nguyen Hoang Long, la curatrice Loredana De Pace, Giovanna Pugliese, coordinatore del progetto ABC, e il Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio, Cristian Carrara.

Ad aprire la conferenza, spiegandoci il perchè di questa mostra, è stato Stefano Dominella che ha confessato subito il suo amore per il Vietnam. E' stato proprio durante un viaggio di lavoro nel paese asiatico, infatti, che è stata coltivata l'idea di creare questo progetto.

Tutto parte durante la visita dello spettacolare "mercato dei fiori" vietnamita, portato avanti da donne, ed è proprio qui che Belletti ha il lampo di genio. Gli scatti iniziano a susseguirsi mentre le donne vietnamite lavorano e senza neanche accorgersene nell'arco di tre giorni era stato realizzato un reportage.

Quella immortalata è la società femminile del Vietnam tra la vecchia e la nuova generazione. Due immagini di ieri e oggi contrapposte tra loro formate da visi scolpiti dal tempo e da ragazze studiose e ambiziose che puntano ad una realtà più occidentale.

La mostra, che verrà inaugurata mercoledì 10 settembre a Palazzo Incontro, a Roma, e resterà aperta al pubblico fino al 28, può essere definita come un'esperienza multisensoriale, perchè non solo saranno le 34 immagini pulite e sintetiche a parlare, ma ci sarà anche un viaggio di suoni e rumori del posto, registrati durante gli scatti, che riusciranno a trasmetterci perfettamente l'atmosfera che si respira in quel luogo e che ha ispirato così tanto il fotografo.

Paolo Belletti vuole dare più importanza alla fotografia, valorizzandola maggiormente in Italia. Rimasto molto affascinato dall'energia del paese vietnamita ha detto: "Vedere nuove realtà fa bene, Flower Revolution può essere definito come un ossimoro visivo".

"A Flower Revolution" diventa così un progetto interculturale che, come confermano anche l'ambasciatore del Vietnam in italia Nguyen Hoang Long e il Vice Presidente della Commissione Cultura Cristian Carrara, va a rafforzare il rapporto tra Italia e Vietnam formando una via di scambio culturale che contribuirà alla cooperazione bilaterale tra i due popoli.

A Flower Revolution

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Flower Revolution", il Vietnam in 34 foto
Today è in caricamento