Mercoledì, 23 Giugno 2021
Donna

Perde 40 chili in meno di due anni: "L'obesità è un'esperienza"

La blogger Francesca Sanzo ha voluto racchiudere in un libro, “102 chili sull'anima”, la storia di lei che è passata da 102 a 60 kg in meno di due anni senza farmaci e senza chirurgia, armata solo di grande forza di volontà

Mangiare le dava la forza di arrivare a fine giornata,  la faceva sentire "speciale", diversa da tutte quelle donne magre fissate con la dieta e lo shopping.

Per questo Francesca Sanzo, apprezzata blogger bolognese che di professione fa la consulente digitale per aziende, divorava un pacchetto di merendine nel tragitto tra supermercato e casa o un vassoio di pasticcini da sola in macchina e solo vedere nero su bianco il numero '102' sul piatto della bilancia le è servito per rendersi conto che era arrivato il momento, a 40 anni, di cambiare, di ascoltare la sua "anima nera".

Nel 2013, quindi, ha dato avvio alla sua "muta"  - come dice lei ad Huffington Post  - arrrivando a pesare oggi 60 chili senza farmaci e senza chirurgia: solo volontà. Francesca ha raccontato questo suo viaggio dentro e fuori sé stessa prima sul suo blog “Panzallaria” e poi in un libro uscito da poche settimane, “102 chili sull'anima” (Giraldi editore), in cui ha ripercorso tutte le difficoltà affrontate e ha saputo guardare in faccia quei fantasmi che l'avevano condizionata per tutto quel tempo. 

“Dovevo farlo per sopravvivere. Per migliorare la qualità delle mie giornate e dei miei pensieri. Per dare più occasioni alla mia vita. Per dare più occasioni alla vita di mia figlia. E perché mi rendevo conto che tutta quella ciccia non mi serviva più”, ha scritto Francesca che ha ammesso di averlo fatto soprattutto per lei stessa, l'unica motivazione che può reggere fino in fondo, "per imparare a volermi bene e stare meglio”.

Il percorso di Francesca Sanzo è iniziato nell'autunno del 2013 e da un anno la bilancia resta fissa sui 60 kg, mentre la sua bambina, quella che le fece notare senza malignità che era "la più grassa fra tutte le mamme" è divenata la sua speciale "agente" che considera la storia raccontata nel libro anche un po' sua.

E adesso che è una persona nuova che "fatica a riconoscersi nelle vecchie fotografie", Francesca dà tre consigli molto precisi a chi decide di intraprendere un percorso come il suo: "Il problema va affrontato un passo alla volta: prima si cerca di assumere un nuovo stile alimentare (con l'aiuto di un bravo nutrizionista), poi, quando il corpo è pronto si comincia a fare MODERATAMENTE sport. Non bisogna mai pensare che la nostra dieta abbia una fine, e non perché dovremo stare a dieta per sempre, ma perché quella che stiamo iniziando non è una gara ma un vero e proprio "svezzamento" per intraprendere un nuovo approccio verso il cibo"

Infine, a chi è diventato obeso dice: "Non viverlo come un fallimento ma come un'esperienza: è successo, non punirti con diete restrittive ma cogli l'occasione per fare pace con te stesso e per cercare di superare gli "inceppi" che ti hanno portato a ingrassare.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde 40 chili in meno di due anni: "L'obesità è un'esperienza"

Today è in caricamento