Sabato, 24 Luglio 2021
Donna

I genitori hanno un figlio preferito: "Di solito è il primogenito"

Il risultato di uno studio americano ha confermato l'esistenza di questa predilezione che, percepita dai fratelli, può incidere negativamente sulla loro autostima

I genitori hanno un figlio preferito: "Di solito è il primogenito"

Per mamma e papà tutti i figli sono uguali e non esiste favoritismo in grado di sconfessare la teoria che nessun membro della prole possa godere di un trattamento migliore rispetto a fratelli o sorelle. 

La teoria, appunto. Perché stando a quanto sostenuto da uno studio pubblicato sul Journal of Family Psychology, quello che da sempre è stato sostenuto dai genitori e ripetuto ai pargoli sarebbe solo il tentativo maldestro di celare l'occhio di riguardo che il 70% dei padri e il 74% delle madri ha per uno di loro, spesso il primogenito.

La conferma arriva da uno studio trasversale iniziato nel 1989 dalla sociologa Katherine Conger dell'Università della California, Davis, condotto su un campione di 384 coppie di fratelli adolescenti (divisi da non più di 4 anni di differenza) e sui rispettivi genitori, seguiti per tre anni, con due incontri annuali.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, lo studio americano ha evidenziato come la maggior parte dei secondogeniti intervistati abbia ammesso di percepire la disparità e di ritenere i rispettivi fratelli maggiori i veri cocchi di mamma e papà, con ripercussioni negative sulla loro autostima. Anche gli stessi fratelli maggiori, dal canto loro, hanno ammesso di essere consapevoli di essere i favoriti. 

Intervistata dalla rivista Quarz, la dottoressa Conger ha affermato: “Le conclusioni alle quali siamo giunti con la nostra ricerca sono state piuttosto sorprendenti perché, fermo restando che ognuno è convinto che il fratello o la sorella goda di un trattamento migliore da parte dei genitori e si senta, di conseguenza, il figlio non prediletto, l’ipotesi di partenza era che sarebbero stati i primogeniti quelli maggiormente colpiti dalla percezione di questa disparità, proprio a causa della loro condizione di figli maggiori e, quindi, con maggiori responsabilità e aspettative da parte dei genitori. Invece, non è stato così”.

A tal proposito, "è impossibile che un genitore non abbia un figlio preferito e la percezione di questo favoritismo è uno dei motivi principali della rivalità fra fratelli" ha aggiunto la dottoressa Barbara Howard, assistente pediatrica alla Johns Hopkins University School of Medicine, supportando il dato che  la sensazione di non essere il figlio preferito possa essere spesso causa di problemi comportamentali.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I genitori hanno un figlio preferito: "Di solito è il primogenito"

Today è in caricamento